lunedì 10 novembre 2014

Blog Tour: COME IL VENTO PER UNA GIRANDOLA

Carissimi lettori,
questa mattina ospitiamo la quarta tappa del Blogtour di "Come il vento per una girandola", il romance di Nadia Filippini.
In questa tappa faremo una doppia intervista mettendo a confronto due scrittrici per scoprire qualcosa di più su entrambe e per stuzzicare la vostra curiosità!




Questo è il regolamento dell'autrice:


Durante questo Blogtour vi presenterò il romanzo Come il vento per una girandola, raccontandovi qualche curiosità, presentandovi un estratto inedito e tanto altro! Alla fine del blogtour, tra tutte le persone che parteciperanno estrarrò 3 fortunate vincitrici che riceveranno, in versione ebook:


- 1° estratto: Come il vento per una girandola + Come una girandola (il racconto a cui è ispirato il romanzo);
- 2° estratto: Come il vento per una girandola;
- 3° estratto: Come una girandola

Assegnerò a ciascuno più numeri. In che modo? Semplice:
- 1 numero per la partecipazione (dovrete commentare nella pagina dell'evento anche solo con un semplice "partecipo") e condividere l'evento sul vostro profilo (potete condividerlo usando direttamente il post che ho creato sotto);
- 1 numero per ogni amico che taggherete o inviterete e che parteciperà all'evento;
- 1 numero per ogni tappa che seguirete (per averlo, dovrete lasciare un commento sulla pagina del blog ospite);
- 1 numero per ogni blog di cui diventerete lettori fissi.

L'estrazione verrà fatta il giorno prima dell'ultima tappa usando il sito random e i vincitori verranno annunciati proprio durante la tappa!

L'autrice Francesca Pace ha deciso di mettere in palio una copia dei propri romanzi Emma e Gabriel. Il sigillo della tredicesima runa
L'estrazione del vincitore dei romanzi avverrà attraverso un sito random SOLAMENTE TRA COLORO CHE HANNO PARTECIPATO A QUESTA TAPPA DEL BLOG TOUR, COMMENTANDO QUESTO POST.


     


Doppia intervista con Francesca Pace, generi a confronto:

Nadia e Francesca sono due scrittrici di generi completamente differenti, ma nonostante la distanza e la loro diversità hanno trovato qualcosa in comune da condividere.
E' nata così una grande amicizia che le ha legate proprio durante questo percorso e che le ha rese uniche e molto interessanti. 

A. Nome?

N. Nadia.

F. Francesca.

A. Titolo e genere dei vostri romanzi?

N. Io all'attivo ho un racconto, Come una girandola, e un romanzo, Come il vento per una girandola, entrambi romance.

F. I primi due volumi della saga urban fantasy The hibrid legacy, Emma – il primo – e Gabriel, il sigillo della tredicesima runa – il secondo.

A. Come mai la scelta del self?

N. Diciamo che la mia decisione di pubblicare in self è stata una casualità, nata dall'incontro con Francesca. Ai tempi stavo scrivendo un romanzo, di cui però non avevo ancora deciso cosa fare. Chiuderlo in un cassetto? Bussare alla porta di qualche CE? Il self non l’avevo nemmeno preso in considerazione, più per una scarsa conoscenza che altro. Poi Francesca mi propose di seguirla durante un suo blog tour e mi chiese di preparare un racconto da mettere in palio insieme ad altri premi. A quel punto, la decisione non poteva che essere quella di pubblicare in self, visti i tempi ristretti che avevo a disposizione. Doveva fermarsi lì, sarei dovuta tornare al mio romanzo e decidere il da farsi. Invece, nonostante il racconto fosse stato scritto per gioco e non lo avessi pubblicizzato in alcun modo, ho ricevuto tanti messaggi di lettrici entusiaste che volevano sapere come sarebbe finita tra Alessio e Chiara (“Perché in quel modo non può finire, vero??????????????????” Cit. da uno dei messaggi).
A quel punto, incoraggiata dalle loro parole e ormai affezionata ai miei personaggi, ho deciso di scrivere Come il vento per una girandola e, di nuovo, di pubblicarlo tramite self. Francesca mi ha insegnato come muovermi in questo mondo e sinceramente lo trovo piuttosto divertente anche se, non posso negarlo, spero davvero di avere la possibilità di migliorarmi, lavorare con dei professionisti e, un giorno magari, approdare ad una grande CE. Sognare è lecito, no?

F. La scelta del selfpublishing è stata decisamente una decisione improvvisata. Curiosavo in rete ancora indecisa sul da farsi e sono incappata in tutta una serie di piattaforme che si occupavano di SP. Dopo essermi un poco documentata in giro ho optato per la narcissus.me e devo ammettere che è stata la scelta migliore. Sono soddisfattissima del supporto e del lavoro del loro staff.
Insomma, per curiosità, ho iniziato a seguire il percorso guidato per la pubblicazione ed ecco lì l'ebook bello e confezionato, pronto per la vendita.
Il resto lo ha fatto l'istinto. Mi sono buttata e l'ho editato.
Ora, con maggiore consapevolezza, mi muovo nel mondo del SP con ottimi risultati. Inutile sottolineare la difficoltà che comporta auto promuoversi ed anche cercare di farsi prendere sul serio. Purtroppo spesso il SP è associato a prodotti di scarsa qualità o all'idea che chi pubblica self lo faccia perché rifiutato da un tot di CE. Non è sempre così. Per quanto mi riguarda, ora, è difficile lasciare questo progetto totalmente autogestito per assecondare le richieste di talune CE che mi hanno contatta proponendosi una collaborazione che però ho reputato non adatta a me. Diciamo che la soddisfazione personale ed anche, sono sincera, il ritorno di vendite, che mi sta portando questo lavoro in self mi permettono di valutare con serenità ogni proposta senza avere la fretta di pubblicare con CE ad ogni costo. Self è bello. Ti permette di decidere per te e di ottenere, con un lavoro puntuale ed accurato, ottimi risultati in termini di vendite e visibilità.

A. Nel romance “Come il vento per una girandola” di Nadia i sentimenti sono il perno di ogni relazione e nella saga urban fantasy “The hybrid ‘s legacy” di Francesca il cuore e ciò che lo anima è il punto di forza dei personaggi… voi che rapporto avete coi sentimenti?

N. Le relazioni, di qualunque tipo, non possono esistere senza sentimenti. Ne sono la base. Ci sono persone che li esternano con maggiore facilità, altri se li tengono per sé per timore o per timidezza, ma comunque ci sono. Ci sono sentimenti positivi, ce ne sono di negativi, ma ci sono. Sono come l’aria che respiriamo, invisibili, ma essenziali. Credo che il romance sia il genere che li esalta al meglio ed io, che in fondo in fondo sono una romanticona (ma non ditelo a nessuno!), non ho saputo resistere alla tentazione di parlare d’amore.

F. I sentimenti sono l'essenza di un individuo, le emozioni e le sensazioni che fanno vibrare l'anima ne sono il nutrimento. Sono drammaticamente convinta che l'amore sia il motore che muove il mondo. Senza l'amore, inteso in ogni sua forma, tra due amanti, quello di un genitore per i propri figli, piuttosto di quello che ti lega ad un amico, senza questo tipo di amore saremmo tutti in stallo, chiusi nel nostro piccolo mondo incuranti di quanti ci accade attorno.
È l'amore che ci spinge come calamite verso altre persone, ed è sempre l'amore che ci invoglia e ci permette di cambiare, si spera sempre in meglio.

A. Questa è una chicca per chi sta seguendo il blog tour, una curiosità… come vi siete conosciute? Insomma, Francesca vive a Zurigo, Nadia tra Bergamo e Brescia… come vi siete incontrate?

N. Ci siamo incontrate per caso in un gruppo, su Facebook, durante una discussione. Non ricordo cosa avessi chiesto esattamente, ma ricordo perfettamente che Francesca mi contattò in privato e, molto gentilmente, mi spiegò per filo e per segno ciò che non sapevo e si offrì di darmi una mano, qualora avessi avuto bisogno d’altro. Credo di averla contattata ancora un paio di volte per chiederle informazioni e, ogni volta, non ci limitavamo a quelle. Abbiamo iniziato a parlare, parlare, parlare e più parlavamo più ci legavamo. La nostra amicizia è nata così, un passo per volta, ma sicuramente non “pian piano”: ci siamo sintonizzate subito. Francesca è una persona dolce e generosa, mi ha teso una mano quando ero in difficoltà senza chiedere nulla in cambio, mai. Anche se solo virtualmente abbiamo riso e pianto insieme, abbiamo scherzato e ci siamo spalleggiate quando necessario. Non esagero quando dico che Fra è una delle amiche più care che ho.

F. L'incontro con Nadia è stato casuale... banalmente abbiamo partecipato ad una conversazione in un gruppo poi ci siamo scritte dei messaggi e lì, in quello scambio di parole e idee è nato l'arcano. La conoscenza con Nadia è uno dei bellissimi ed inattesi regali che mi ha fatto questa avventura dello scrivere... ho scoperto una persona il cui cuore è ricco di sentimenti puliti e la sua amicizia è per me preziosa. Nadia è riuscita a starmi vicino facendomi sentire il suo affetto in ogni occasione e questo è il dono che custodirò nel mio cuore per tutti i miei giorni. È strano il modo in cui il destino opera... da uno scambio di post virtuali è nato un rapporto concreto e sincero che si è solidificato con il tempo e del quale, ora, non potrei mai fare a meno.


Vi ricordo tutte le tappe del Blog Tour:

TAPPA #1: 3 novembre 2014

Presentazione del romanzo
Valeria De Luca dal suo blog

TAPPA #2: 5 novembre 2014
Estratto inedito
Strega del crepuscolo dal blog Le tazzine di Yoko

TAPPA #3: 7 novembre 2014
Recensione
Lidia Ottelli dal blog Il rumore dei libri

TAPPA #4: 10 novembre 2014
Doppia intervista con Francesca Pace, generi a confronto
Anna Tognoni dal blog L'essenziale è invisibile agli occhi

TAPPA #5: 12 novembre 2014
Scheda personaggi
Fabiana Andreozzi dal blog La bottega dei libri incantati

TAPPA #6: 14 novembre 2014
Cover e booktrailer
TAPPA #7: 17 novembre 2014
Chiusura del blog tour
Charlotte dal blog Sognando tra le streghe

Vi ricordo che tra coloro che commenteranno QUESTO post sarà estratto un vincitore a cui saranno destinati i primi due romanzi della saga The hybrid's legacy di Francesca Pace!

In bocca la lupo e COMMENTATE!

9 commenti:

  1. Buon diiiiiiii !!! Anche se mi sono persa qualche tappa partecipo volentieri.
    Mi piacciono un sacco i fantasy :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che qui la mail va bene :)
      morcianogiusy@gmail.com

      Elimina
    2. Mail segnalata a Francesca, a breve riceverai il tuo premio ;)

      Elimina
  2. Che bella questa doppia intervista, ancor più bello è sapere come una passione in comune abbia fatto nascere per caso un'amicizia, che da quel che ho potuto capire è molto forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lady Masen, sulla prossima tappa c'è una sorpresa anche per te, ti aspettiamo ;)

      Elimina
  3. Mail indicata nella tappa successiva

    RispondiElimina