venerdì 19 gennaio 2018

5 cose che - 5 classici che mi vergogno di non aver ancora letto

Buongiorno Lettori! 
è venerdì ed è tempo della rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers.








L'argomento di oggi è: 5 classici che mi vergogno di non aver ancora letto



ORGOGLIO E PREGIUDIZIO


Elizabeth Bennet è carina, brillante, una perfetta ragazza da marito. Ma, a differenza delle sorelle e in barba ai consigli della madre, non smania per darsi in sposa al primo pretendente. Ha un sogno: vuole innamorarsi e una vera eresia per i suoi tempi - sposare l'uomo che ama. Non sembra cosa facile, ma quando si presenta alla porta di casa Bennet un nuovo interessante vicino, il giovane Mr Darcy, il più appare fatto. Lui è bello, intelligente, pieno di fascino, eppure le cose tra i due non riescono a ingranare e tra fraintendimenti, pettegolezzi, reciproche incomprensioni sembra proprio che Lizzy e Darcy non vogliano rassegnarsi ad ammettere quello che i loro cuori hanno già perfettamente capito.



CIME TEMPESTOSE


Heathcliff e Catherine la gioia più grande è fuggire nella brughiera e restarci tutto il giorno. Sono spiriti liberi, selvaggi, ribelli. A loro non importa delle convenzioni sociali, di cosa pensano gli altri nel vedere insieme lui, semplice stalliere, e lei, ragazza di buona famiglia. Si piacciono, si amano. Almeno fino a quando non entra in scena Edgar: bello, ricco e raffinato. È così che il cuore di Catherine si spacca: da un lato la passione divorante per Heathcliff, sua anima gemella; dall'altro l'attrazione per Edgar e le lusinghe di una vita aristocratica. Una storia senza tempo, il racconto di un amore tormentato e di un legame fortissimo, indistruttibile, così potente da sconfiggere la morte.



ANNA KARENINA


Anna, moglie insoddisfatta del noioso e rigido avvocato Karenin, si innamora del bell'ufficiale Vronskij. Rimasta incinta dell'amante, fugge con lui in Italia, ribellandosi alle convenzioni di una società che la vorrebbe moglie fedele e asservita. Una storia romantica e tragica di portata universale, un atto d'accusa che Tolstoj scagliò contro l'atteggiamento conformista e puritano della Pietroburgo ottocentesca, dove chi non si adeguava ai rigidi canoni sociali veniva punito e ostracizzato.



MOBY DICK


"Moby Dick", pubblicato nel 1851, è considerato il capolavoro di Melville e uno dei più noti libri della letteratura americana e mondiale. Vi narra in prima persona la sua avventura Ismaele, che si imbarca come marinaio assieme a un ramponiere indiano sulla baleniera Pequod. Il capitano della nave, Achab, un personaggio cupo che incute rispetto e timore nei suoi uomini, ha perso una gamba per colpa della balena bianca Moby Dick e ora vuole vendicarsene, a qualunque costo. Inizia così una lunga caccia. La snervante attesa dell'incontro con il cetaceo che sfugge al capitano offrirà al narratore l'occasione di meditazioni scientifiche, religiose, filosofiche e artistiche, all'interno della struttura del romanzo d'avventura per mare. Intanto l'immenso oceano, con i suoi mostri e le sue profondità, si erge in tutta la propria potenza e imperscrutabilità dinanzi all'uomo, che gli può contrapporre solo una fragile esistenza, oscillante tra il bene e il male. Fino a che sopraggiunge la catastrofe finale, fatalmente presentita, quando Moby Dick distruggerà la baleniera e tutto l'equipaggio trascinando con sé Achab e il suo arpione. Solo Ismaele si salverà e potrà così raccontare la loro folle, ambiziosa quanto disperata, impresa.



COSI' PARLO' ZARATHUSTRA


Scritta tra il 1883 e il 1885, è questa l'opera in cui la provocazione di Nietzsche assume la forma compiuta di un messaggio oracolare. Contro la mediocrità che si traveste da morale, la metafisica che bestemmia il mondo, la cultura sepolta delle carte, l'ascetismo alleato della morte... a favore dell'amicizia con se stessi, maturata dallo sdoppiamento nella solitudine, di una vita che sappia trovare in se' il suo scopo, di una volontà che si afferma gioiosa, di una saggezza dal piede leggero...



Quali sono i classici che vi vergognate di non aver ancora letto?
Commentate e fatemi sapere!


P.S. mi vergogno tremendamente di questo post!

ANTEPRIMA: L'ultimo istante (Promises series Vol. 2) di Alessia D'Oria




Titolo: L'ultimo istante (Promises series Vol. 2)
Autore: Alessia D'Oria
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Contemporary romance
Data di uscita: 23 gennaio 2018
Prezzo: 2,99 € (in offerta a 0,99 € fino a domenica 28)
Formato: ebook su Amazon e kindle unlimited
Cartaceo di entrambi i volumi: febbraio 2018 
ATTENZIONE: per l'occasione anche il primo volume resterà in offerta negli stessi giorni



TRAMA: Vincenzo De Luca sa che l'unico modo per proteggere Angela Sorrentino è farsi odiare e allontanarla. I giovani si amano ma non possono stare insieme perché fanno parte di due famiglie mafiose avversarie. Costretto a dimenticarla per non mettere in pericolo la sua vita, non ha fatto i conti con il coraggioso e inarrestabile amore di Angela. Entrambi non riescono ad arrendersi al destino crudele che li vuole divisi e vorrebbero continuare ad amarsi a qualsiasi costo. Il prezzo da pagare per questo disonore però è troppo alto e il loro rapporto sembra condannato in partenza. Nonostante la disperazione, le ingiustizie, i sacrifici e i soprusi, Angela è convinta che il loro amore sia forte e indistruttibile. Animata dalla rabbia, dalla sete di vendetta e dall'odio per la sua condizione, è pronta ad affrontare tutto il dolore che ne conseguirà se qualcuno scoprisse la loro relazione segreta, perché al suo fianco non ha paura di niente e a una vita senza di lui preferirebbe la morte.

"Doveva dimenticarla e lasciarsi dimenticare, perché doveva proteggerla, perché l'amava."

"Non può rassegnarsi a vivere senza di lui, perché l'amore non può perdere contro il male."

ANTEPRIMA: L'accordo sospeso di Alessandra Rinaldi




COLLANA: Narrativa
GENERE: Contemporaneo, Introsettivo, Mistery
PREZZO: € 3,99
PREZZO Cartaceo: € 10,60
PAGINE: 236
ANNO: 2018, 13 Gennaio
ISBN Kindle: 978-618-5330-11-8
ISBN ePub: 978-618-5330-10-1
ISBN Cartaceo: 978-618-5330-13-2



Sinossi: Quante volte avete sognato di mollare tutto? Quante volte avete pensato che la sorte vi fosse ostile?
Gli stessi pensieri affollano la mente di Sara e Matt e li spingono a fuggire a Barbados, gioiello dei Caraibi, per abbandonare le loro paure. Si troveranno immersi in situazioni che appaiono slegate ma che, in realtà, appartengono a un disegno che il destino ha voluto assegnare loro.
Sara riuscirà a capire cosa si cela dietro i sussurri e gli sguardi di Mama Rhea, una sensitiva che vive da sempre sull’isola custodendone i segreti. Un intrigo, un mosaico da comporre dal quale uscirà forte e consapevole di avere dato un senso alla propria vita.
Colpi di scena e fatti imprevedibili si susseguiranno sullo sfondo di una terra magica e misteriosa, baciata da un sole brillante.






“Sara e Matt, due vite agli antipodi unite da un destino comune, un filo invisibile che porta il nome di Mama Rhea. L’accordo sospeso è libertà, indipendenza e rinascita. Un viaggio alla scoperta di una terra magica, l’isola di Barbados, attraverso lo stile poetico e armonioso dell’autrice, che padroneggia le parole come fossero note musicali. Una storia intrisa di passione, dove l’elaborazione della sofferenza porterà i protagonisti a riscoprire il valore della famiglia, grazie allo straordinario popolo bajan. Consigliato a chi desidera inebriarsi di profumi, sapori e colori, lasciandosi cullare dal suono caldo di un accordo. Sospeso.”

- L'EDITORE -



ALESSANDRA RINALDI vive in un piccolo paese sulle colline modenesi e scrive da sempre. Ha un’infinità di racconti nel cassetto e una montagna di lettere con le quali ha assillato il marito all’epoca del loro fidanzamento. Le piace creare personaggi, raccontarne le emozioni e i sentimenti. Adora descrivere i luoghi e le sensazioni che le trasmettono. Ha frequentato un corso di scrittura creativa che le ha permesso di prendere coscienza dei propri limiti. Ha studiato, si è impegnata e nel 2014 ha pubblicato un romanzo breve con Lettere Animate Editore.
Amante della lettura, della musica e dei viaggi, nel 2013 ha avuto la fortuna di approdare a Barbados. Il colpo di fulmine è stato immediato. È rimasta stregata, ammaliata da quella terra e dai suoi abitanti.
Da quella magia è nato L’accordo sospeso, un omaggio a un’isola e ai suoi abitanti, ospitali e incredibili.




martedì 16 gennaio 2018

Teaser Tuesday #9




Buongiorno Lettori!
Oggi è martedì ed è tempo di Teaser Tuesday! Questa rubrica consiste nel mostrarvi un incipit di un romanzo che ho in lettura o che mi attende sulla libreria! 

Ci sono alcune piccole regole da seguire:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso 
  • Condividi un breve estratto da quella pagina 
  • Attenzione a non fare spoiler! 
  • Riporta anche il titolo e l'autore del libro così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wish-list se sono rimasti colpiti dall'estratto

Oggi vi proporrò l'estratto di un romanzo che ho in libreria da un veramente molto tempo, un romanzo che ho ereditato. Si tratta di 1984 di George Orwell.





"Giaceva con gli occhi chiusi, ancor tutto immerso nell'atmosfera del sogno. Era un sogno grande, ampio, luminoso, nel quale sembrava che tutta la sua vita fosse spiegata dinnanzi a lui come un paesaggio in un sera d'estate dopo che sia stato lavato dalla pioggia. Eppure era avvenuto tutto dentro il fermacarte di cristallo. Ma la superficie del vetro era la cupola del cielo, e sotto quella cupola ogni cosa era inondata d'una luce dolce e chiara per la quale si poteva vedere attraverso inconcepibili distanze. Il sogno era come compreso, racchiuso, riassunto (ma in un certo modo era addirittura consistito) in un gesto del braccio compiuto da sua madre, e ripetuto, trent'anni dopo, da quella donna ebrea che aveva veduto nel documentario, inteso a proteggere il bambino dalle pallottole, un attimo prima che l'elicottero li facesse andare tutt'e due in mille pezzi."

BLOG TOUR "Daanan. Il destino degli uomini - volume primo" di Jordan River

Buongiorno Lettori,
tornano finalmente i blog tour della Dark Zone Edizioni ed oggi ospiterò per la prima volta la prima tappa del tour dedicato a Jordan River e al suo libro Daanan. Il destino degli uomini - volume primo







Sinossi: Gli Uomini, la razza dominante del mondo di Daanan, hanno rischiato l’estinzione a causa di una catastrofe antica.
Sono però sopravvissuti, sebbene disuniti, fino all’arrivo di Aeon Prime, temerario generale della Legione, capace di riunire le varie tribù e villaggi in un’unica nazione, l’Impero, ritrovando una parvenza di pace.
Non tutti, infatti, riconoscono Aeon Prime come Imperatore e in molti si oppongono alla sua opera.
Mentre sul fronte interno l’Impero cerca di trovare l’unità, dunque, ai suoi confini altre razze cercano di affermare la loro esistenza.
Ma nuove minacce si addensano all’orizzonte, e assumono l’aspetto ferino di un cervo…



Biografia dell'autore: Jordan River nasce nel 1974 sotto le stelle d'inverno tra le nebbie, in piena pianura padana.

Affronta un cursus honorum a fasi alterne, che lo porta a raggiungere un diploma in maturità scientifica, nonostante di maturo e di scientifico non ci fosse quasi nulla.
Certo è che inizia a scrivere appena riesce a prendere una matita in mano.
A disegnare una schiappa, a riempir quaderni e diari di storie tutto un altro discorso.

Scrive, scrive sempre e l'avvento dei word processor mette in salvo la foresta amazzonica dal disboscamento definitivo appena in tempo.
Arriva a scrivere un romanzo lungo che, seppur stampato, non arriva nemmeno alla presentazione o all'autoproduzione. Tuttavia, quell'esperienza diventa l'embrione di "altro".

Assiduo giocatore di ruolo pen&paper, master da una vita, insieme ad alcuni amici inizia a redarre una ambientazione originale, Daanan. Inizia a scriverne la storia, che però resterà nel cassetto a lungo.

Vicende lavorative e familiari gli rendono la vita difficile e, a un certo punto, riapre quel cassetto.

Quel giorno decise di lavorare assiduamente per arrivare alla pubblicazione.

Ascolta, guarda, osserva, impara, trova la CE di riferimento con la quale il legame è da subito forte e la collaborazione schietta.

Da quel giorno, Jordan continua a lavorare con il suo editor e la sua editrice per migliorare e continuare a scrivere le sue storie.

venerdì 12 gennaio 2018

5 cose che - 5 libri che vorrei leggere nel 2018

Buongiorno Lettori! 
è venerdì ed è tempo della rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers.






L'argomento di oggi è: 5 libri che vorrei leggere nel 2018



L'ALTRA GRACE


Nel 1843 il Canada è sconvolto da un atroce fatto di cronaca nera: l'omicidio del ricco possidente Thomas Kinnear e della sua amante, la governante Nancy Montgomery. Imputata insieme a un altro servo, la sedicenne Grace Marks viene spedita in carcere e, sospettata di insanità mentale, in manicomio. A lungo oggetto dei giudizi contrastanti dell'opinione pubblica - propensa a vedere in lei ora una santa, ora una carnefice -la protagonista di questo romanzo può finalmente raccontare la propria vita al giovane dottore Simon Jordan. Convinto di mettere le proprie conoscenze al servizio della verità sul caso, e al tempo stesso contribuire al progresso della scienza psicologica, Jordan non potrà fare a meno di restare ammaliato da questa personalità complessa e inafferrabile. Il dialogo che si instaura tra i due si trasforma nel ritratto psicologico di una persona due volte vittima del sistema sociale - in quanto povera e in quanto donna - e assurge a denuncia delle enormi contraddizioni di una società maschilista e tormentata da conflitti interni perché incapace di accettare l'"altro".



L'ELEGANZA DEL RICCIO


Siamo a Parigi in un elegante palazzo abitato da famiglie dell'alta borghesia. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all'idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Invece, all'insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta, che adora l'arte, la filosofia, la musica, la cultura giapponese. Poi c'è Paloma, la figlia di un ministro ottuso; dodicenne geniale, brillante e fin troppo lucida che, stanca di vivere, ha deciso di farla finita (il 16 giugno, giorno del suo tredicesimo compleanno, per l'esattezza). Fino ad allora continuerà a fingere di essere una ragazzina mediocre e imbevuta di sottocultura adolescenziale come tutte le altre. Due personaggi in incognito, quindi, diversi eppure accomunati dallo sguardo ironicamente disincantato, che ignari l'uno dell'impostura dell'altro si incontreranno grazie all'arrivo di monsieur Ozu, un ricco giapponese, il solo che saprà smascherare Renée e il suo antico, doloroso segreto.



PASTORALE AMERICANA


Seymour Levov è un ricco americano di successo: al liceo lo chiamano "lo Svedese". Ciò che pare attenderlo negli anni Cinquanta è una vita di successi professionali e gioie familiari. Finché le contraddizioni del conflitto in Vietnam non coinvolgono anche lui e l'adorata figlia Merry, decisa a portare la guerra in casa, letteralmente. Un libro sull'amore e sull'odio per l'America, sul desiderio di appartenere a un sogno di pace, prosperità e ordine, sul rifiuto dell'ipocrisia e della falsità celate in quello stesso sogno.



IL BUIO DENTRO


Il corpo di una ragazza viene ritrovato appeso ai rami di un albero. Il filo spinato scava nei polsi e nella corteccia di un vecchio salice bianco. Le hanno tagliato la testa e l’hanno lasciata sul terreno solcato dalle radici, gli occhi vuoti ora fissano quelli di Damiano Valente. Lui è lo Sciacallo, un famoso scrittore specializzato nel ricostruire i casi di cronaca nera nelle pagine dei suoi libri. Nessuno conosce il suo aspetto, e per Damiano questa è una fortuna: il volto deturpato da cicatrici e quella gamba spezzata che si trascina dietro come un fardello non sono trofei che gli piace mettere in mostra. Lo Sciacallo è un cacciatore che insegue nella morte le tracce lasciate dall’assassino della sua amica Claudia. Un omicidio avvenuto nell’estate del 1985, quando lui era solo un ragazzino con la passione per la corsa e amici in cui credere. Un omicidio che gli ha cambiato la vita.
Trentuno anni dopo, Damiano ritorna ai piedi di quel maledetto salice bianco, per dare una risposta a quella sua ossessione che come una ferita pulsante gli impedisce di andare avanti. Con lui ci sono gli amici di sempre, Stefano e Flavio, le cui esistenze si intrecciano inesorabilmente nella dura e cruda scoperta della verità, riportandoli a rivivere le emozioni di una folle estate che ha segnato le loro vite per sempre.



JANE EYRE


Molte delle esperienze dell'autrice ricorrono nei romanzi che scrisse, dei quali "Jane Eyre" è il più celebre. Jane, esplicito alter ego della scrittrice, dopo anni di stenti e di solitudine, diventa istitutrice presso la famiglia Rochester. Il cinico padrone di casa è conquistato dalla personalità della ragazza. Ma quando scopre che la moglie di Rochester, creduta morta, è ancora in vita, prigioniera della pazzia, Jane fugge abbandonando l'uomo che le aveva chiesto di sposarlo. Sarà un enigmatico presentimento a farla tornare indietro e a preparare lo sviluppo finale del romanzo. Introduzione di Giuseppe Lombardo.



Quali sono i vostri libri che vorreste leggere nel 2018?
Commentate e fatemi sapere!

venerdì 29 dicembre 2017

5 cose che - 5 film di Natale preferiti

Buongiorno Lettori!
E' di nuovo venerdì ed è tempo della rubrica ideata dal blog Twins Books Lovers.






L'argomento di oggi è: 5 film di Natale preferiti



IL GRINCH


Uno dei film di Natale più bello di sempre, quello che riguardo sempre volentieri.



THE NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS


Questo cartone animato è il mio preferito in assoluto! Lo riguardo sia per Halloween che per Natale, giusto per essere sicura di non sbagliare :)



JACK FROST


La prima volta che ho guardato questo film ricordo di aver sofferto tantissimo. E' una storia bellissima ed è entrato a far parte dei miei film preferiti fin da subito!



A CHRISTMAS CAROL


Ho visto questo cartone animato solo quest'anno, pur conoscendo la storia di Dickens (tra l'altro sono anche recentemente andata al cinema a vedere il film dedicato all'autore) e devo ammettere che è entrato a far parte dei  miei film Natalizi preferiti :)



IL BIANCO NATALE DI TOPOLINO


Questo è il cartone animato che guardavo sempre da piccola. Poi mia mamma me ne ha comprato una copia in dvd e ho continuato a guardarlo all'infinito. Ormai però sono anni che non mi capita di rivederlo, purtroppo le feste di Natale sono diventate un tour de force tra parenti, ma ammetto che questo è uno dei miei film Natalizi preferiti da sempre :)



Quali sono i vostri film di Natale preferiti?
Commentate e fatemi sapere!

BLOG TOUR "Bagada Felix" di Martina Magni

Buongiorno Lettoriiiiii
siamo all'ultimo venerdì dell'anno e io ho tutte le intenzioni di chiudere questo viaggio con l'ultima tappa del blog tour dedicato a Bagada Felix. Vi auguro un Buon Anno e che Martina Magni possa trascinarvi nel suo fantastico mondo fatto di incubi ;)





Sinossi: Felix ha una vita piuttosto noiosa, come tanti. E come tanti, talvolta è costretto a sognare cose orribili che preferirebbe dimenticare.
Quando però scopre di poter entrare negli incubi di amici e conoscenti e assistere alle loro fantasie più perverse, grottesche e rivelatorie, allora la faccenda diventa molto più complicata.



Biografia: Martina nasce a Fiesole (Firenze) nel 1986, e da sempre si interessa alla scrittura. Dopo anni di fantasy, inizia a esplorare altri generi, e nel 2014 partecipa al programma di Raitre ''Masterpiece'' col romanzo Il Tempo di una Sigaretta.
Autopubblica sul blog Viva la Bazzolution diversi racconti di vario genere, tra cui I Nostri Bei Sabati Sera, dal quale viene tratto un cortometraggio vincitore di due premi (sceneggiatura e soggetto).
Bagada Felix è il suo primo romanzo pubblicato da una casa editrice.

sabato 23 dicembre 2017

Al conFINE del mondo #20

Buon pomeriggio Lettori!
E anche questa mattinata lavorativa è finita, ora un po' di spesa, ultimi regali di Natale e finalmente vacanze Natalizie! (vacanze per modo di dire dato che sono a casa solamente i tre giorni di festa)

Ma bando alle ciance! E' il momento della rubrica "Al conFINE del mondo", la rubrica del sabato ideata per terminare la settimana con la frase finale di un libro; perché l'inizio di un racconto è importante, ma nella frase finale è spesso racchiuso il senso di tutto.






"Mi ha amato fino a riportarmi in vita."



L'incastro (im)perfetto, Colleen Hoover.

BLOG TOUR "Versus" di Lucia Guglielminetti

Buongiorno Lettori!
Finalmente è sabato è finita la settimana e stanno per cominciare le feste Natalizie! *_*
Sono felice perché avrò occasione di riposare un po', magari di leggere e continuare a guardare la serie di Sailor Moon!
Ma parliamo dell'ultima tappa del blog tour dedicato a Versus.






Sinossi: Beatrice è una sedicenne grassoccia e apparentemente mediocre. Frequenta il liceo linguistico della sua città, non è amata dai compagni e proviene da una famiglia del tutto insignificante, con una madre scialba e un padre distratto. L’unica luce, nella sua vita, è l’amore per i Ripn’Tear, un gruppo metal americano, e soprattutto per il frontman, Johnny Lee Kerr, che rappresenta tutto quello che Beatrice vorrebbe essere. Ma che succede quando Bea riesce a trovarsi faccia a faccia con il suo idolo e scopre che non è quell’essere senza macchia che si è sempre immaginata? Dopo aver sviluppato facoltà paranormali che non avrebbe mai pensato di possedere, Bea è pronta per la sua vendetta, dando inizio a un duello senza esclusione di colpi con Johnny, da cui l’unica via di fuga è la morte.



BiografiaLucia Guglielminetti è nata ad Asti e vive in un minuscolo paese della provincia astigiana assieme al marito, tre figli e cinque gatti. Insegna inglese nelle scuole medie.
Ha scritto i cinque libri che compongono la saga RVH sul vampiro Olandese Raistan Van Hoeck, pubblicati come self publishing, e il thriller Versus, edito Dark Zone, più numerosi racconti, alcuni dei quali presenti in antologie. 
Ama leggere, le serie TV, la musica e sogna di scrivere il racconto horror definitivo, quello che non farà più dormire nessuno la notte. Compresa lei.