venerdì 17 febbraio 2017

DARK ZONE: Le giornate autore #35 LISA LAMBERTINI



"La danza dei cuori - Lisa Lambertini"


ROSSO
Il colore rosso è simbolo del sangue e dellenergia vitale sia mentale che fisica. Luso di questo colore aiuta a combattere le energie passive infondendo una straordinaria forza psichica e motoria. Il rosso simboleggia lestroversione e la forza di volontà. Il rosso è sinonimo di forte passionalità, di grande personalità e di fiducia in se stessi.
Il rosso è il colore di chi ha voglia di vincere e brama di potere.

Vittoria è passione. Nel suo sangue è racchiusa energia vitale, ha una forte volontà. 



BLU
Il significato del blu è legato al cielo, all’acqua del mare, dei laghi e di tutte le grandi distese dacqua. Il colore blu aumenta lattenzione delle persone e li predispone ad essere più attenti e ricettivi. Simbolo di armonia ed equilibrio, il colore blu ha la capacità di rilassare lindividuo e di normalizzargli la frequenza del battito cardiaco e della pressione. Riduce lo stato dansia e porta equilibrio alla sfera emotiva. Quando guardiamo il cielo ci sentiamo sereni.
Il blu é il colore di chi è dotato di profondi sentimenti e di un equilibrio interiore stabile.
Il blu scuro rappresenta la calma totale.

Il mentore Omar ha raggiunto il suo equilibrio e la sua calma interiore.



VIOLA
Se sogni il colore viola, significa che hai bisogno di intimità ed affetto e ti senti attratto da ciò che è mistero e magia.
Il viola è il colore di chi predilige le sensazioni forti e tende ad identificarsi con il prossimo. E apprensivo, impacciato, ma nello stesso tempo vuole essere compreso. Il colore viola accresce la capacità creativa e la fantasia e quindi chi ama il viola è amante dellarte. Tale persona è anche intelligente, umile, prudente e saggia.
Vive di emozioni a discapito della razionalità.

(Questa più che un personaggio, sono io) 



NERO
Il nero nei sogni rappresenta un momento di cambiamento e di grande trasformazione.
Chi sceglie il nero rinuncia a tutto e protesta energicamente contro una situazione che non è come egli vorrebbe che fosse. Si ribella alla sorte, rischiando di agire in un modo precipitoso ed irrazionale.
E' il colore del buio, della morte, del male e del mistero, ci parla del vuoto, del caos e delle origini, è controbilanciato dal suo opposto, il bianco, simbolo di luce: il dualismo luce/oscurità non si presenta in forma simbolica morale finchè le tenebre primordiali non si siano divise in luce e buio, quindi all'inizio dell'esistenza, esso non è rappresentante del male in senso univoco.
Nella tradizione simbolica quindi l'idea delle tenebre non ha ancora significato negativo, perché corrisponde al caos primigenio dal quale può nascere ogni cosa, esso è infatti associato all'invisibile e all'inconoscibile, quindi anche alla divinità creatrice originale, o la scintilla inziale da cui tutto si è palesato, alla faccia nera della LUNA  o alla luna nera.

Armedio è in quel momento di trasformazione.



ORO
Il giallo è il colore più luminoso, dà un'impressione di leggerezza e di gaiezza. Il giallo, è evocatore. Come il rosso, il giallo aumenta la tensione, aumenta i batti del polso e la respirazione, ma lo fa in modo meno regolare. Il giallo si riflette, irradia, la sua è una gaiezza impalpabile. Il giallo manifesta una personalità aperta e indica rilassamento o potere. Dal punto di vista psicologico, il rilassamento è una liberazione da tutti i problemi, da tutte le contrarietà. il giallo è il simbolo del calore del sole, della gaiezza, della gioia. la sua percezione sensoriale è il piccante, il suo contenuto affettivo una volatilità piena di speranza.

Radu è l’oro. 

venerdì 10 febbraio 2017

DARK ZONE: Le giornate autore #34 DANIEL DI BENEDETTO



"Per non perderti - Daniel Di Benedetto"




Sinossi Lorenzo Marrone è stato un cantante famoso. Quando lui e la sua fidanzata Marina vengono spazzati via da un'improvvisa esplosione, l'opinione pubblica rimane sconvolta, e la casa discografica ne approfitta per cavalcare il successo postumo.

Bruno Tortora è un ex giornalista di cronaca sull'orlo della depressione per un lutto familiare, e si ritrova suo malgrado invischiato fino al collo in un'indagine che non ha cercato.
Intanto, mentre una escort di alto bordo sembra essere in pericolo, il manager del cantante sembra nascondere più di un segreto inconfessabile. E forse non è il solo, e niente è davvero come sembra.
Chi è la vittima? Chi il carnefice?
Dov'è la verità?

venerdì 3 febbraio 2017

DARK ZONE: Le giornate autore #33 MONICA SERRA



"Il duca di ferro - Monica Serra"





TramaHenry C. Demison, duca di Sharp, ufficiale dell’esercito britannico, ha una missione top secret da portare a termine. Resta vittima di un sanguinoso agguato da cui riporta una ferita mortale. Con un audace esperimento in cui parti meccaniche vengono innestate laddove gli organi vitali sono compromessi, lo scienziato Boyle gli salva la vita e lo consegna a notti dissolute, fatte di incubi, carne e metallo.Quando Sharp viene chiamato a recuperare i documenti che aveva nascosto in territorio francese prima di essere ferito, il destino lo fa imbattere nelle sorelle Finnegan. Un inaspettato scambio di persona sconvolge i piani del tormentato duca, risucchiandolo in un tragico epilogo. O si tratta forse di un nuovo inizio?
La versione inglese è stata curata da Alessandro Manzetti, primo autore italiano a vincere un premio letterario negli Stati Uniti, il Bram Stoker Award per le sue poesie di genere horror (2016).


BiografiaMonica Serra
Sito autore: monicaserra.jimdo.com
Twitter: @MollyGreenhouse
Instagram: instagram.com/monicas_68


Classe 1968, vivo a Formello (RM) assieme a marito, due figli e due gatti che credono di essere umani; lavoro da tempo immemorabile in un Istituto di credito e amo viaggiare. Da lettrice onnivora, mi sono trasformata nel tempo in “narratrice di mondi” fantastici.
Credo fermamente in queste parole: “Il fantasy è argentato e scarlatto, indaco e azzurro, ossidiana con venature dorate e lapislazzulo. La realtà è di linoleum e plastica, fatta di marroni fango e verde oliva. Il fantasy ha il sapore di peperoncini e miele, cannella e chiodi di garofano, di rara carne rossa e vino dolce come l’estate. La realtà sa di fagioli e tofu, e cenere alla fine.” [G. R. R. Martin]
Il mio compito, quindi, è raccontare di draghi e magie, di mondi che appartengono ad altre dimensioni, di viaggi del corpo, del cuore e dell’anima.


BIBLIOGRAFIA
Ho scritto racconti di vario genere, raccolti in antologie o pubblicati online: Che fine ha fatto Santa Claus? (ST-Books 2012), A mia figlia (Di Virgilio Editore 2013), Ali di fuoco (La Zona Morta Magazine 2013), Il varco tra i mondi (GDS - Chimera 2013), Tempi moderni (Alcheringa Edizioni 2013), Quella che chiamiamo estate (Delos Books 2014), Endless (Alcheringa Edizioni 2014), La Via dei Draghi (GDS - Chimera 2014), Bloodywood (Alcheringa Edizioni 2014), E il bosco tacque (Historica Edizioni 2014), La Mal’ombra (I Doni delle Muse 2014), La musica del cosmo (Diversa Sintonia 2015), Le sabbie delle Balakhad (Specchio Nero 2015), Plant de geneste (Alcheringa edizioni 2015), Liberi (Diversa Sintonia 2015), Die Bäckerhexe (Alcheringa Edizioni 2015), Kat la sopravvissuta (Altrimedia Edizioni 2016),  Il Mare Nero (Alcheringa Edizioni 2016), Quantum Leap (prossimamente in un’antologia per Delos Books), oltre che un romanzo fantasy, La Canzone del Drago (La Mela Avvelenata 2013), il romanzo breve Ali del futuro (EVE Edizioni 2015), il racconto lungo (in doppia versione italiano/inglese) Il duca di ferro (Astro Edizioni 2016) e i racconti Sangue alieno e Inside per la serie di fantascienza Sangue alieno (Diversa Sintonia 2013). Sul sito http://italianswordandsorcery.altervista.org/ , a dicembre 2016 il racconto Il Talismano degli Antichi ha inaugurato la rubrica “I Racconti di Satampra Zeiros”.

Collaboro con alcuni blog letterari come recensore (Sognando Leggendo, Temperamente, Art-Litteram), sono nella giuria del Premio Cittadella da alcuni anni e ho ideato e curato insieme a Filomena Cecere le tre edizioni dell’evento Fantàsya dedicato alla letteratura fantastica (Formello, 2013/2014/2015).


Lasciamo la parola all’autrice:

        Perché una lettrice dovrebbe leggere il tuo libro?
Non sono molto brava a sponsorizzarmi, ma provo a dare qualche indicazione.
Posso dire innanzitutto che il mio non è un libro scritto con intenti morali o didattici “nascosti”; io amo scrivere per intrattenere, anche se poi è inevitabile che tra le righe di una storia si annidino molteplici significati. Attraverso la lente fantastica spesso si finisce con il parlare – volenti o nolenti- di varie tematiche. Anche Il duca di ferro, oltre la semplice trama avventurosa, può offrire un altro livello di lettura con diversi spunti di riflessione: la solitudine del “diverso”; il progresso e la responsabilità morale dello scienziato; il tema del doppio (l’animo umano tra vizi e virtù, tra bene e male); l’amore romantico e le affinità elettive.
In ogni caso, credo che il motivo principale per cui un lettore potrebbe apprezzare Il duca di ferro è la capacità che le mie storie hanno di regalare momenti di pura evasione, calandolo in un mondo fatto “della stessa sostanza dei sogni”, se mi perdonate l’ardire della citazione. 

        Che cosa c’è di innovativo e quali sono gli elementi di continuità con il genere o con la tradizione?
In questo romanzo le innovazioni sono “discrete”, nel senso che non ci sono eclatanti rotture con la tradizione del genere steampunk. Trattandosi di un personale omaggio all’opera di Mary Shelley, ho cercato di rispettare il più possibile i canoni letterari classici nel tratteggio dei personaggi, nell’ambientazione, nei temi affrontati, e di adattarli al mio stile di scrittura.

        Che cosa ti ha spinta a scrivere?
Il duca di ferro nasce come racconto per una selezione antologica dedicata al genere steampunk a cui ho partecipato tempo fa. Solo in seguito, pensando di pubblicarlo in modo indipendente, ne ho affidato editing e traduzione a un bravissimo professionista, nonché autore di visionari romanzi horror e novello premio Bram Stoker, Alessandro Manzetti. Poi è arrivata Astro e la storia ha trovato la sua casa.

        Da che cosa è nata la storia? Quali sono state le fonti di ispirazione?
Rispondere a questa domanda per me è sempre complicato. In realtà, non saprei dire da cosa nascono esattamente le storie che racconto. Questa probabilmente spunta da una serie di suggestioni. Difficile spiegarlo, è un po’ come quando devi abbinare degli abiti: apri l’armadio e tiri fuori dai cassetti i vari capi.
La fonte principale di ispirazione è stata sicuramente Mary Shelley (come si evince dalle citazioni che introducono ciascun capitolo nella versione in lingua italiana), ma tra le righe il lettore potrà cogliere anche velati omaggi a Jules Verne e persino a Jane Austen.


        Quando scrivi? E come? in modo organizzato e continuo o improvviso, discontinuo?
Purtroppo il tempo che riesco a dedicare alla scrittura è molto meno di quanto vorrei. Rubo minuti qua e là durante la giornata: la mattina presto, mentre si fa il caffè, durante il tragitto per il lavoro, la sera mentre preparo la cena… Ho trovato una mia dimensione ideale nella forma “racconto” e “romanzo breve”, cercando di non far scontrare sintesi e sostanza, ma sto lavorando anche a storie di maggior respiro.
Direi, quindi, che scrivo in modo apparentemente disordinato. Di solito compongo le mie storie come fossero dei puzzle. Non faccio scalette, spesso la trama nasce da una frase o da una scena che si forma nella mia testa e cresce liberamente attorno a questo nucleo. Niente scheda dei personaggi, a parte qualche breve appunto che mi aiuti a non perdermi i particolari durante la narrazione (colore dei capelli, occhi, un aggettivo per descrivere il carattere). In realtà ho provato a farle, ma inevitabilmente a un certo punto i miei attori cominciano a muoversi in modo autonomo, in barba a tutte le linee guida schedate, e qualche volta anche la trama si è dovuta piegare alla loro volontà. Per questo motivo mi piace definirmi “narratrice di mondi”: è come se la mia penna fosse chiamata a raccontare universi che già esistono e che attendono solo di essere svelati.

        Quali strategie hai adottato per promuovere il tuo libro e che tipo di strumenti hai usato e usi- per proporlo all'attenzione dei tuoi potenziali lettori?
Non avendo, come già detto, troppo tempo a disposizione (anche a causa di problemi di salute, nel 2010 sono scesa in guerra con un tumore e oggi – tra alti e bassi - combatto la mia resistenza per tenere lontane nuove battaglie), mi sono mossa in modo autonomo e prevalentemente sul web. Ho creato un sito autore, una pagina su FB, tengo saltuariamente un piccolo blog in cui mi piace anche dare spazio a colleghi emergenti e ho fatto qualche presentazione in librerie e biblioteche. Con Astro Edizioni ho avuto la mia prima esperienza in fiera come autore (come organizzatrice, assieme alla collega Filomena Cecere, ho curato per tre anni un evento dedicato alla letteratura fantastica) e credo che questa sia la metodologia più efficace per raggiungere lettori appassionati di questo genere. Purtroppo il fantastico nel nostro paese ha fama di essere letteratura di serie B. Ma non bisogna credere a certe leggende metropolitane: ci sono fior di autori e autrici fantastici in Italia e i lettori che seguono questa nicchia sono piuttosto esigenti. Qualcosa si sta muovendo, negli ultimi tempi; non perdete d’occhio il settore, credo che presto se ne vedranno delle belle.

        (perché la scelta del self publishing?) se lo sei
Conosco molti autori, pubblicati anche con successo da Case editrici tradizionali, che si sono rivolti al self publishing per dare al pubblico la possibilità di leggere storie che non avevano trovato una collocazione attraverso i canali “classici”. Personalmente, ho testato il self publishing mettendo dei racconti su Amazon e ho fatto parte di un’iniziativa di pubblicazione indipendente partecipando a un’antologia curata da Alessandro Fusco col collettivo Specchio Nero. Si tratta di una strada difficile, che richiede energie e tempo per la promozione.

        Progetti per il futuro?
Altra “domandona”. Ho millemila progetti in divenire: un paio di romanzi finiti e in fase di revisione, qualche altro quasi terminato, racconti sparsi e molte idee. Ma soprattutto, ho voglia di sperimentare mettendomi alla prova anche in altri generi. Quando scrissi il mio primo racconto di fantascienza (Sangue alieno), mi divertii un mondo a mescolare le mie ambientazioni fantasy con i canoni della sci fi. Recentemente mi sono cimentata con il mio primo racconto giallo mettendoci un pizzico di mistery e ho ricevuto una menzione al premio Gialli sui Laghi (c’era in palio la pubblicazione del racconto in appendice ai Gialli Mondadori). Il prossimo passo potrebbe essere nel genere romance, perché no?
La vita mi ha insegnato che non bisogna mai porsi limiti ma soprattutto che non si deve rinunciare ai propri sogni.
In realtà, il 2017 è iniziato con alcuni impegni importanti, tra cui la riedizione del mio primo romanzo fantasy, La canzone del drago, e una serie di progetti per vari editori le cui pubblicazioni adoro. Seguite la mia pagina autore, da lì potrete avere tutte le news in proposito.

        Tre persone da ringraziare
Da quando sono entrata nel mondo della scrittura (2009) ho incontrato diverse persone che mi hanno aiutato a crescere e mi hanno insegnato molto. La lista è davvero lunga, me ne chiedi tre e non è facile scegliere.
Farò quattro nomi; sono nomi di donne speciali, che meritano un ringraziamento particolare per quello che mi hanno dato: Filomena Cecere, penna evocativa, amica e compagna di avventura; Claudia Graziani, scrittrice meravigliosa e mia guida tra le stelle, Fabiana Redivo, autrice che scrive esattamente quello che amo e persona unica, e infine – ultima ma non ultima - Francesca Costantino, autrice, editor, agente, editrice fantastica che mi ha presa a bordo dell’avventura Astro, diretta “verso l’infinito e oltre!”.
Grazie, ragazze.

giovedì 2 febbraio 2017

Anteprima: Vorrei che fossi felice di Arianna Di Giorgio



Titolo: Vorrei che fossi felice
Autore: Arianna Di Giorgio
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Romance contemporaneo
Collana: Love self
Pagine: 120 ca.
Prezzo: 1,99 €
Disponibile in ebook su Amazon e kindle unlimited
Data di uscita: 2 febbraio 2017


Sinossi: Jenny non si gode i suoi 25 anni. Da quando è sopravvissuta a un incidente stradale, in cui ha perso il suo fidanzato, è come se fosse morta insieme a lui. È un senso di colpa ogni sorriso che fa, ogni minuto, ogni respiro. Resta aggrappata al ricordo come se Emanuele fosse ancora vivo, lo sogna tutte le notti, lo pensa durante il giorno e si è promessa di non innamorarsi mai più. La famiglia e le amiche la spronano a reagire e per la prima volta, dopo tre anni dall'incidente, ritorna a Vietri nella villa ereditata dal nonno. Lì rivede Lorenzo, amico della sua adolescenza quando andava al mare, un ragazzo per cui da piccola aveva una cotta. Anche Lorenzo ha avuto degli anni difficili che lo hanno cambiato e ora è stanco di tenere per sé un segreto che si porta dietro da anni... La persona che si ritrova davanti, però, non è più la ragazzina tutta pepe e lentiggini che si ricorda e che gli stava sempre appiccicata durante le estati. Jenny è una donna diversa, fragile e bellissima, come il più bel fiore del mondo. Deve solo trovare il modo di sbocciare e lui le insegnerà a non reprimere la sua voglia di vivere, ma soprattutto a perdonare se stessa e a ricominciare ad amare...

Anteprima: Aki il Bakeneko di Stefania Siano



Titolo: Aki il Bakeneko (vol.1)
Autore: Stefania Siano
Illustratore: Paola Siano
Editore: Autopubblicato
Genere: Racconto, Fantasy Orientale
Prezzo Ebook: 1,49 euro
Prezzo Cartaceo: 8,84 euro
Pagine cartaceo: 86

Link di acquisto:


SinossiAki è un bakeneko, un demone-gatto e si nutre di esseri umani, assumendone le sembianze.
Un giorno si ritrova nel corpo di un ragazzino di nome Hiroshi.
Trascinato suo malgrado nel mondo degli umani, Aki incontra un'amica di Hiroshi, la dolce e testarda Yoko, e per la prima volta assapora il calore di una famiglia e il valore dell'amicizia.
Ma quanto può durare?
In una Tokyo misteriosa, popolata di creature fantastiche e antichi misteri, Aki il Bakeneko si ritroverà a combattere per salvare una leggendaria pergamena, l'unico oggetto che può condurlo alla verità sull’oscura scomparsa di suo padre.


Estratto:
“Esistono tantissimi tipi di yokai, alcuni talmente famosi da diventare protagonisti di romanzi, manga, film e poi ci sono quelli meno conosciuti, come me: un Bakeneko.
Mi chiamo Aki e mio padre mi ha insegnato tutto ciò che sapeva riguardo la nostra stirpe.
Ben poco a dire il vero.
Cos’è un Bakeneko?
Inizialmente è un gatto che può diventare uno yokai quando raggiunge una notevole età, ma ci sono molti misteri che avvolgono la figura demoniaca.
Qual è il nostro scopo?
Quello che fa un gatto normale: vivere come meglio preferisce con o senza gli umani. Anche se siamo dei felini, noi Bakeneko odiamo il cibo per gatti che risulta quasi tossico, ma amiamo la carne fresca, succulenta e soprattutto viva. Ebbene sì, mangiamo persone e per divertirci e avvicinare altre prede assumiamo le fattezze umane di colui che divoriamo.”


BiografiaStefania Siano nasce a Salerno il 18 ottobre del 1989.
Fin da piccola vive in un mondo tutto suo colmo di fantasia, ma solo a quindici anni decide di portare i personaggi e le sue storie surreali su carta. 
Nel 2011 vince il suo primo concorso letterario con il racconto il Dott. A-Z, pubblicato in un’antologia fantasy edito dalla Limana Umanita.
Da amante della lettura nel 2013 apre un blog letterario “Cricche Mentali di un’aspirante scrittrice”, collaborando con varie case editrici. 
Nel 2015 pubblica, con Lettere Animate Editore, l’opera di esordio “Dov’è Alice?” e nel 2017 autopubblica il primo racconto della serie fantasy orientale “Aki il Bakeneko”. 
Le illustrazioni e le copertine degli ultimi due lavori sono realizzate dall’artista Paola Siano.

Contatti Autore: Sito: http://www.stefaniasiano.com/

venerdì 27 gennaio 2017

DARK ZONE: Le giornate autore #32 ALASTOR MAVERICK e L.A. MELY



SteamBros Investigations - L'armonia dell'imperfetto
ALASTOR MAVERICK e L.A. MELY




SINOSSI: Il mondo è dominato dalla meraviglia dei motori a vapore e delle macchine elettriche. La gloria e il lusso appartengono ai ricchi e ai potenti che lasciano le classi meno abbienti a vivere nella miseria.
In questo miasma di fumo e carbone emergono le menti più brillanti, siano esse volte al crimine o alla giustizia.
Nicholas e Melinda Hoyt sono due investigatori privati, schiarati al servizio della giustizia, fondatori dell’agenzia “Hoyt Brothers Investigations”.
Quando un apparente caso di suicidio porta a galla frammenti del loro passato, solo un a grande dose di fortuna, intelligenza e vapore potrà far emergere la verità e salvargli al vita.

Biografia autori
L.A. MELY nasce alla fine degli anni ’70, fin da piccola ha sempre dimostrato spiccata curiosità e spirito di osservazione a cui si aggiunge, col tempo, una profonda fantasia sviluppata dalle fiabe sonore che ascolta in continuazione negli anni dell’infanzia.
All’età di 8 anni, circa, chiede a Babbo Natale una macchina da scrivere e da allora nasce la passione per la scrittura. Vive gli anni della scuola con il mito degli anni ’80 e il grande sogno di fare la scrittrice, in modo da consentire a molti di vivere le sue stesse avventure.
Dopo quindici anni di puro blocco creativo, in cui ha più volte provato a cominciare un racconto fermandosi quasi subito per la celere perdita di ispirazione, conosce in un gioco di ruolo fantasy, quello che ama definire “il suo fratellino nato da genitori diversi”. Alastor ha il suo stesso sogno sepolto in un cassetto…come lei ama scrivere, sogna di farne una professione, ma non è mai riuscito a trovare la giusta scintilla. Decidono di provare a creare qualche cosa a quattro mani. Scoprono di avere entrambi la stessa visione della lettura, entrambi scrivono per immagini. Per quanto siano completamente diversi (ad esempio lui adora leggere, lei un po’ meno) i loro stili si completano, lui arriva dove lei manca e viceversa completandosi creativamente…e la macchina degli SteamBros si mette in moto.


ALASTOR MAVERICK Da sempre appassionato di scrittura, col tempo sviluppa una predilezione per le ambientazioni steampunk sentendosi a proprio agio nel muoversi tra le costruzioni gotiche dell’epoca Vittoriana inserendo in essa tecnologie anacronistiche in grado di sconvolgere la storia così come la si conosce. Tra le sue conoscenze trova un valido supporto in un’amica che condivide le sue stesse passioni e insieme danno vita a un’idea che cresce fino a divenire romanzo. SteamBros Investigations – L’armonia dell’imperfetto.

giovedì 26 gennaio 2017

Anteprima: Sunrise (English Version) di Anne Louise Rachelle



SERIES: InOgniDove
GENRE: Contemporary Romance, Soft Romantic Suspense
PRICE: € 3,99
PAGES: 150
YEAR: 2017, 27 January
ISBN Kindle: 978-618-83015-4-2
ISBN ePub: 978-618-83015-2-8
Translation of Erika Casali



Kaily Jefferson, 22 years old, after the death of both her parents, finds shelter in her paternal grandparents’ home. There she has a simple and boring life trying to survive that dreadful loss that made her heart averse to real feelings. But there is nothing that she can do to oppose faith that decided to fling her, once again, into the abyss of pain.
David Lake, former officer of the US Special Forces, is in a lot of trouble when the reconnaissance mission that he is carrying out with his team turns out to be an ambush. All his team is murdered, while he is so seriously injured that he is unable to run away.
The unusual encounter of Kaily and David will change their lives. She will need to face her daemons without any other excuse; the past is back to present the bill, as a mission that she cannot fail: save that man. He will need to settle in the civilian life of a small town, struggling strenuously against invisible threats to keep secret the reasons of his presence in that town in the middle of nowhere; he will try to put himself back together to obtain his Revenge. Among unexpressed feelings and military operations, the stories of these two people will get inexorably intertwined, creating a new dawn for two seemingly lost souls.




"A novel that aspires to Romantic Suspense genre. Sunrise catapults us into a remote village in North America, where the actions of a very special soldier are intertwined with those of a young woman shocked by a personal tragedy. Youthful Work of an author who chooses a pseudonym to live this wonderful adventure, presenting to the readers a story of deep feelings with a touch of military action, which underlines the main plot. Recommended for lovers of the genre, for those who like the troubled love affairs, for those who enjoy the military action without this becomes the protagonist of the novel."


ANNE LOUISE RACHELLE
Lover of writing and professional dreamer, throws herself headlong into this fantasy world and paper characters when she was young, creating her debut novel Sunrise. He loves to write in the quiet of the evening, forgetting the daily tasks and with classical music as background.

Anteprima: Shinigami&Cupcake di Francesca Angelinelli



TITOLO: Shinigami&Cupcake
AUTORE: Franesca Angelinelli
COLLANA: Romance
GENERE: Paranormal Romance, New Adult
PREZZO: € 3,99
PREZZO Cartaceo: € 12,60
PAGINE: 435
ANNO: 2017, 30 Gennaio
ISBN Kindle: 978-618-82933-9-7
ISBN ePub: 978-618-82933-8-0
ISBN Cartaceo: 978-618-83015-1-1


Trama: Minami è una giovane e promettente pasticcera, che sceglie di trasferirsi a Tokyo per crescere professionalmente. Ma la vita nella Capitale si rivela fin da subito più avventurosa di ogni sua aspettativa. Le giornate di Minami non saranno scandite solo dalla preparazione di deliziosi cupcake al cioccolato, ma anche dalla caccia al demone che perpetrando riti occulti sacrifica giovani donne che come lei hanno il potere di interagire con i defunti. Affianco a Minami, per riportare l’equilibrio nel mondo degli spiriti, vi sarà uno shinigami ribelle e innamorato, totalmente incurante delle regole poste dal signore dell’aldilà.
Tra avventure al limite dell’impossibile, sentimenti improvvisi, sacrifici crudeli e nuove amicizie, Minami scoprirà che nulla accade per caso e che l’Amore è l’unica forza in grado di sconfiggere il Male.



“Un paranormal romance coinvolgente e originale. Shinigami&Cupcake è un romanzo del tutto nuovo nel panorama editoriale italiano, caratterizzato dall’ambientazione nipponica, in cui potrete leggere tra le righe una storia in pieno stile anime e manga. L’Autrice riesce – con una scrittura ricca di suspense, ma comunque scorrevole – a creare un background arricchito da tradizioni orientali antiche e moderne, che fa da sfondo a un intreccio fantasy e a una storia d’amore travolgente. Consigliato agli amanti del genere paranormal romance, new adult e fantasy; ma anche agli appassionati della cultura e della tradizione giapponese, nonché del mondo degli otaku.”


FRANCESCA ANGELINELLI
Vive nella provincia di Varese con suo marito e due cani. Sin dall’infanzia ama leggere e inventare storie fantastiche. Durante gli anni dell’università si avvicina alla scrittura in modo più professionale, seguendo corsi di scrittura creativa, e dal 2007 inizia la sua avventura nel mondo dell’editoria. Da sempre appassionata di estremo oriente e di Giappone in particolare, ama i manga e gli anime, i film wuxia e la letteratura classica giapponese. Si avvicina al fantasy fin da giovanissima con i romanzi di Marion Zimmer Bradley e, quando approccia il suo primo romanzo, decide di coniugare la passione per l’oriente e quella per la narrativa fantastica iniziando un percorso che la porterà ad esplorare diversi aspetti della mitologia e del folklore orientale. Shinigami&Cupcake è la seconda pubblicazione con la Genesis Publishing, dopo il racconto lungo Memorie di Antichi Eventi (2016).



Anteprima: Love is... on air di Valeria Leone



Titolo: Love is... on air
Autore: Valeria Leone
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: romanzo rosa contemporaneo
Pagine: 288
Prezzo: Ebook 2,99 € - Cartaceo 14,00 €
Data di uscita ebook: 24 gennaio 2017
Data di uscita cartaceo: 14 febbraio 2017
Ebook disponibile su Amazon e Kindle Unlimited


SinossiClara Rigoni ha 25 anni, è una book blogger e un'insegnante di Italiano precaria. Semplice, tranquilla, sincera, è un'inguaribile romantica ma sfortunata come Bridget Jones... Il giorno del suo compleanno, infatti, scopre il suo fidanzato con un'altra. Mentre in lacrime si ritrova a vagare senza meta, riceve una telefonata dai suoi speaker radiofonici preferiti che le recapitano un messaggio di auguri proprio da parte del suo ragazzo. Delusa e amareggiata, confessa il suo tradimento in diretta sull'emittente più conosciuta d'Italia e in poco tempo la sua storia, rilanciata sui social, diventa virale. Single e arrabbiata con gli uomini, la sua vita viene stravolta quando il direttore della Radio invita lei e il famoso e affascinante speaker ventottenne Edo Spinelli a creare una nuova trasmissione in coppia; in quanto Clara, diventata un punto di riferimento per le donne deluse in amore, viene acclamata dal pubblico. Clara e Edo vengono spediti a Capo D'Orlando per trasmettere durante la programmazione estiva direttamente dalla spiaggia dove, tra mare, feste e battibecchi, il feeling professionale inizia a trasformarsi in qualcosa di più. Ma quel sentimento così puro sbocciato in maniera tanto naturale sarà presto inquinato da invidie e dall'ombra di un sospetto. Riusciranno un messaggio d'amore e un Cupido molto speciale a rimettere le cose a posto?

lunedì 23 gennaio 2017

Release blitz: Razov - Deceptive Hunters #2 di Giovanna Roma



TITOLO: Razov
SERIE: Deceptive Hunters #2
AUTRICE: Giovanna Roma
EDITORE: Self-pubblishing
GENERE: Dark romance
DATA PUBBLICAZIONE: 17 gennaio 2017
PREZZO: Special price € 1,99 dal 17 al 24 gennaio (in seguito il prezzo sarà di € 2,99)
PAGINE: 200 




SINOSSIPoche cose mi interessano davvero: le banconote di grosso taglio e le armi. Tutto quello che non è compreso in queste due categorie è tagliato fuori.Lisa Petrova rientrava nella seconda.
Era la scelta per sbaragliare la concorrenza e rafforzare il mio Impero. Era la garanzia di un caricatore d'arma d'assalto a vita.
Poi mi è esplosa tra le mani. La sicura che la conteneva si è sganciata. Inganni e segreti sono saltati in aria. Il mondo di entrambi si è capovolto. Strano a dirsi, ma non potevamo essere più distanti di così.
Era convinta che fossi il mandante della Morte, mentre io concedo, ai popoli in lotta, il potere di difendersi.
Se non lo credete, avete un'errata concezione di ciò che è giusto e sbagliato.
Permettetemi di aggiustarvi.


Aggiungilo alla tua WL su Goodreads: http://bit.ly/2hEHvTp




OPERE PRECEDENTI:
La mia vendetta con te (dark romance);
Il Siberiano (dark romance);
Il patto del marchese (regency);
Adam (dark romance, Deceptive Hunters Series #1).


GRUPPO FACEBOOK
Desiderate accedere a estratti, booktrailer, eventi e teasers esclusivi di questo e i prossimi romanzi? Entrate in Giovanna Roma's News (http://bit.ly/2iqVzNb) e scoprirete tante novità prima dei vostri amici, discuterete con altre lettrici e seguirete in diretta i miei lavori.


STALK ME:
TWITTER: @_GiovannaRoma_


GIVEAWAY:




BIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi "La mia vendetta con te, il suo sequel "Il Siberiano", la serie "Deceptive Hunters" e lo storico "Il patto del marchese".




Estratto
Quanto credi che gli importi di una misera dottoressa di terz'ordine?» Allunga un braccio dietro di sé, indicando il resto degli invitati. «Tu sei sotto di lui, come sotto chiunque in questa festa.»
Li guardo uno a uno. Pochi sembrano badare a noi.
«Sei uno strumento, un mezzo per un fine. Vali meno di niente e morta saresti rimpiazzata in un baleno. Non importa se Razov ti presenti come il suo nuovo asso nella manica, se ti veste dei gioielli di famiglia...» dicendolo, brucia con uno sguardo disgustato il mio collier. «O se ti regala il più indecente dei vestiti. La sua mente è un meraviglioso pozzo di atrocità, non conosce il fondo, rinnega la decenza, ogni forma di umanità e tu sei indegna di tutto questo e te ne accorgerai quando non avrà più bisogno di te. Potrai scappare, rintanarti in capo al mondo, ma lui ti scoverà. Non esisteranno mai delle porte chiuse per Razov, sussurri che gli sfuggiranno. Ti troverà, odorando la tua paura e distruggerà chiunque cerchi di nasconderti.»