giovedì 20 giugno 2019

RECENSIONE: La madre di Grazia Deledda


"[...] la madre ogni tanto vedeva gli occhi vaganti e inquieti del figlio fermarsi, diventar duri e opachi come di pietra, ottenebrati dalla notte interna: ed egli a sua volta si scuoteva accorgendosi che ella lo osservava e che indovinava la sua pena."



In un paese ricco di tradizioni e unito da una ferrea legge morale, Paulo, giovane sacerdote in cui tutti confidano e che tutti ritengono esempio di fede e devozione, si innamora di Agnese, una donna che vive sola nella grande tenuta di famiglia. La madre di Paulo, accortasi dei sentimenti del figlio e delle sue fughe notturne e decisa a proteggerlo dalle tentazioni, tenta di riportarlo sulla retta via, ricordandogli i doveri di parroco e consigliandogli di confidare nel Signore, interrompendo immediatamente la peccaminosa relazione. Dilaniato tra il senso di colpa e la profonda passione, Paulo torna ancora una volta dall'amata, ma, ormai convinto della propria fede, si rifiuta di cedere alle sue lusinghe. Agnese promette di rivelare pubblicamente la loro relazione durante il rito domenicale, causando in Paulo e nella madre una profonda angoscia. Nonostante la rinuncia della donna, a mettere in pratica quanto minacciato, lo stress accumulato nei giorni precedenti causa la repentina morte della madre al termine della funzione.

Un romanzo di fede e di peccato, prostrazione e letizia, timori taciuti e passioni che irrompono incontrollate.




Legame simbiotico



Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura, studiò da autodidatta ed esordì come giornalista su riviste di moda. Incrociando influssi veristi e dannunziani, scrisse romanzi e racconti dalla vena etica in cui è descritta la dura vita quotidiana dei compaesani sardi. Altre opere: Canne al vento, L'edera.

La madre è un romanzo che racconta la storia di Paulo, il parroco del paese di Aar, che si ritrova a combattere con se stesso, diviso tra l'amore per Agnese e il giuramento di fedeltà rivolto verso la Chiesa. L’oscurità della notte domina la narrazione, insieme al tormento interiore di Paulo che nasce dal contrasto fra il corpo, la mente e lo spirito.

"[...] sapeva di non conoscersi, di non essere padrone di sé stesso; d'ingannarsi, d'ingannarsi sempre."

Dall’altra parte abbiamo sua madre, Maria Maddalena, il simbolo della coscienza e del legame simbiotico che la lega al figlio. Soffre per i dilemmi che lo affliggono e cerca di forzarlo a tornare sulla retta via. Maria Maddalena è semplicemente una madre che vuole il bene e la felicità del proprio figlio, al punto da non sapere più cosa sia meglio per lui. 

Il dramma ha inizio quando la madre di Paulo scopre che il figlio ha una relazione. Paulo si sente in difetto, giudicato a priori senza possibilità di appello, senza rendersi conto che sua madre in lui non vede un peccatore, ma solo la confusione di un ragazzo che ha scelto la propria strada quando era troppo giovane.

"Perché non parlavi così ieri sera? E le altre sere? Perché la verità è un'altra. Adesso qualcuno ti ha scoperto, forse tua madre stessa, e tu hai paura del mondo. Non è la paura di Dio che ti spinge a lasciarmi."



Il fulcro del romanzo è proprio questo, il confronto tra madre e figlio riguardo la relazione con Agnese, ma le loro conversazioni sono sempre molto brevi e fredde e finiscono per non avere mai uno scontro diretto dove potersi parlare apertamente. Il dubbio e la confusione regna nella mente di entrambi, ma nessuno dei due ha davvero il coraggio di affrontare l'argomento.

Il tragico epilogo, con la morte improvvisa della madre diventa il castigo finale, l'espiazione del peccato di Paulo, che rimarrà segnato da un rimorso indelebile. 

Con La madre, Grazia Deledda regala un tratto di vita quotidiana, un vivere fatto di piccole cose, di sentimenti e rinunce. La semplicità dei protagonisti si rispecchia nei gesti, nelle parole, in un paese radicato sulle tradizioni e su una salda morale. Un romanzo di fede e di peccato, di prostrazione e letizia, di umori taciuti e passioni che irrompono incontrollate.

martedì 18 giugno 2019

RECENSIONE: Una volta è abbastanza di Giulia Ciarapica


"Non ci si allontana mai troppo da ciò che si è stati, soprattutto se non si è ancora certi di quel che si vorrebbe diventare."


L’Italia è appena uscita dalla guerra. A Casette d’Ete, un borgo sperduto dell’entroterra marchigiano, la vita è scandita da albe silenziose e da tramonti che nessuno vede perché a quell’ora sono tutti nei laboratori ad attaccare suole, togliere chiodi, passare il mastice. A cucire scarpe. Annetta e Giuliana sono sorelle: tanto è eccentrica e spavalda la maggiore – capelli alla maschietta e rossetti vistosi, una che fiuta sempre l’occasione giusta – quanto è acerba e inesperta la minore, timorosa di uscire allo scoperto e allo stesso tempo inquieta come un cucciolo che scalpita nella tana, in attesa di scoprire il mondo. Nonostante siano così diverse, l’amore che le unisce è viscerale. A metterlo a dura prova però è Valentino: non supera il metro e sessantacinque, ha profondi occhi scuri e non si lascia mai intimidire. Attirato dall’esplosività di Annetta, finisce per innamorarsi e sposare Giuliana. Insieme si lanciano nell’industria calzaturiera, dirigendo una fabbrica destinata ad avere sempre più successo. Dopo anni, nonostante la guerra silenziosa tra Annetta e Giuliana continui, le due sorelle non sono mai riuscite a mettere a tacere la forza del loro legame, che urla e aggredisce lo stomaco. In queste pagine che scorrono veloci come solo nei migliori romanzi, Giulia Ciarapica ci apre le porte di una comunità della provincia profonda: tra quelle colline si combatte per il riscatto e tutti lottano per un futuro diverso. Non sanno dove li porterà, ma hanno bisogno di credere e di andare.



La famiglia. L'impresa. Il territorio. 



Questi sono i tre temi principali cui verte il romanzo d'esordio di Giulia Ciarapica, giovane scrittrice e blogger culturale che ha saputo legare al meglio ricordi di famiglia, ricerca storica e conoscenza del territorio.

Una volta è abbastanza è il primo libro di una trilogia che racconta la storia di una città dalla quiete disarmante, ma dura, tenace e resistente. Casette d'Ete è un paesino della provincia marchigiana che fa da sfondo alle vicende di un popolo abbattuto dal secondo dopo guerra. 

In questo romanzo si parla molto anche di lavoro, inteso come destino, ma anche come riscatto e voglia di reinventarsi un futuro dove l'artigianato diventerà arte. Le famiglie Verdini e Betelli sono i principali fautori di questa rinascita, ma sono anche al centro di vicende personali poiché nelle aziende a conduzione familiare il legame tra famiglia e professione è molto forte.

Annetta e Giuliana Betelli, sorelle legate da un legame indissolubile sono le due colonne portanti della storia. Unite non solo nel sangue e nella carne, ma anche da una storia d'amore che ha come protagonista Valentino Verdini.

Annetta, indomita e passionale, caparbia e orgogliosa, una donna di rara sensualità che prende sempre la vita di petto. E' dinamica, indipendente e sfuggente. Ha amato Valentino in gioventù, però senza riuscire a restargli fedele in periodo di guerra causando così la fine del loro rapporto. 

"Annetta è quel tipo di donna che la vita offre a un uomo quando vuole metterne alla prova la resistenza; è lo spigolo invisibile contro cui si va a sbattere, il tratto di strada più prossimo al burrone."

Giuliana è una donna inquieta, forte e fragile insieme. Una donna volitiva, ma che è al contempo succube delle opinioni altrui. Ombrosa e scostante a tratti è ricca di sfaccettature. E' la sorella minore di Annetta e moglie di Valentino.

"Ci sono omenti in cui Giuliana sa come dare voce ai propri sentimenti, e allora dispiega le labbra in un sorriso lento, che si srotola a mano a mano, allentando i muscoli del corpo; la tensione quotidiana è come se si alleviasse di colpo. Eppure, basta una piccola scintilla, un balenio d'ansia per trasformarla in una fotografa stracciata, scompigliata e incrinata dalle preoccupazioni."

Valentino è una persona molto limpida e sa sempre ciò che vuole. Non dimentica mai, si guarda ogni giorno allo specchio e si riconosce, sa chi è, e sa fin dove vuole arrivare. Vorace e verace. Ha un grande fascino e ama tutte le donne, ma al momento giusto sa riconoscere in Giuliana la donna della sua vita, quella a cui resterà ancorato per sempre. 

La storia si sviluppa nell'arco di vent'anni dove saremo spettatori degli scontri e delle gelosie tra Annetta e Giuliana, dei tradimenti di Valentino, dell’arrivo della televisione e del Carosello. Vedremo la creatività e il talento di Giuliana e Valentino, la loro crescita imprenditoriale fino alla nascita del Calzaturificio Valens. Ci immergeremo così a fondo nella vita di queste persone che avremo l'onore di prendere parte alla nascita di nuovi amori e alla fine della vita, alla gioia, al dolore e alle lotte che affronteranno.


Giulia Ciarapica ha saputo rapirmi con la sua scrittura limpida e ricca, di emozioni, di dettagli e di attimi di vita. Ha saputo trasportarmi nell'Italia di un'altra epoca, mi ha regalato sensazioni, odori e mi ha permesso di toccare con forza e delicatezza la vita di una famiglia densa e dalle mille sfumature.

Una volta è abbastanza è in grado di catapultare il lettore in una realtà così diversa, ma vicina alla nostra da farci capire che attraverso il passato possiamo trovare una via verso il futuro.

"Perché resta solo quel che conta, e conta soltanto ciò che resta. Al di là di tutto. Nonostante tutto."

venerdì 24 maggio 2019

ANTEPRIMA: La Principessa dei Mondi - La Terra di Monica Brizzi




COLLANA: Romance
GENERE: Distopico, Post-Apocalittico
PREZZO: € 3,99
PREZZO Cartaceo: € 10,60
PAGINE: 240
ANNO: 2019, 10 Maggio
ISBN Kindle: 978-618-5391-75-1
ISBN ePub: 978-618-5391-74-4
ISBN Cartaceo: 978-618-5391-77-5
Vol. 1 della trilogia “La Principessa dei Mondi”


In un mondo devastato dalla guerra, in cui umani e alieni combattono per la supremazia, lui ha una sola missione: riprendersi la Terra. Lei un solo scopo: sopravvivere.



Sinossi: È il 2320 quando Niristilia parte per una missione. Direzione Terra. Ma all’arrivo le cose non vanno come dovrebbero e Niristilia viene fatta prigioniera dagli umani.
Lei è la Principessa di Mirika, sorella dell’attuale Re, che ha bombardato e invaso la Terra, già decadente, con un unico scopo: conquistarla.
Tuttavia, a Max, il capo dei ribelli, e ai suoi compagni sorgono molte domande: perché la Principessa racconta tutto il contrario di ciò che si aspettavano? Perché non sembra avere a cuore il fratello e il suo regno?
Ma anche un’altra guerra si fa spazio giorno dopo giorno nel cuore dei due giovani... Lotteranno per uscirne vincitori o alla fine cederanno?
La Principessa dei Mondi - La Terra è il primo volume di una trilogia sulla guerra tra Mirika e la Terra. Un distopico potente, emozionante, che lascia col fiato sospeso fino all'ultima riga.






MONICA BRIZZI è autrice. Moglie. Mamma. Lettrice. Docente. Adora inventare storie e scriverle. Ha sempre sonno e lo dice con frequenza. Per sopperire alla mancanza di argomenti riguardo a se stessa finisce spesso per parlare di cibo. O del tempo. Non ha idea di come conciliare tutto con la pulizia della casa. Ultimamente si è fissata con la skincare coreana. È autrice di Innamorarsi ai tempi della crisi; Amore, libri e piccole follie; È qui che volevo stare e Ogni singola cosa. Se vi va potete seguirla sul suo blog!

ANTEPRIMA: L'ombra del viandante di Mariella Sparacino




Un giallo avvincente, un'indagine dalle tinte forti.






Sottovalutare la richiesta d'aiuto di un amico è stato il suo errore più grande.

Guardai i volti delle persone assiepate dietro le transenne, erano tutti animati da quella curiosità insolente capace di trasformare anche la morte in una specie di festa di paese.

Di fronte a quel decesso, catalogato come suicidio, il vicequestore Milena Costa sente subito suonare, forte, un campanello d'allarme. Le sue ricerche si focalizzano su una tesi di filosofia e sulle parole "l'ombra del viandante", che ricorrono di continuo durante le primi indagini. E quando appare chiaro che ci sono alcune persone coinvolte e che tutte sono legate in qualche modo a lei, decide di voler andare fino in fondo. Scavare nel passato può riservare però sorprese poco piacevoli e Milena si trova a dover fare i conti con una realtà assolutamente differente da quella legata ai suoi ricordi. L'ombra del viandante si rivela qualcosa di molto diverso da una citazione filosofica, ma soprattutto qualcosa di estremamente pericoloso.

ANTEPRIMA: "Pagine che profumano di te" di Alessandra Cigalino - "L'erede della Capoclan" di Anna Grieco e Irene Grazzini - "Un cuore da conquistare" di Sarah Morgan




Sinossi: Come uno scrittore alle prese con il blocco da pagina bianca, Marcél Delani non riesce a capire come conquistare il cuore di Candy, che l'ha colpito e affondato con una occhiata e il suo profumo così particolare. Quando però si accorge di agire e pensare come uno dei protagonisti maschili dei suoi romanzi d'amore, trova anche il modo per superare l'impasse che lo blocca: tratteggia nella mente la scena perfetta per conquistare il cuore della protagonista femminile, e poi la realizza davvero. Ma riuscire a farsi considerare da Candy non solo come il suo autore preferito sembra una impresa molto difficile, perché lei, editor di una casa editrice avversaria, sembra voler mantenere il loro rapporto su un piano professionale.

Questa volta per Marcél terminare il suo libro sarà molto più importante che semplicemente scrivere una storia d'amore!






Sinossi: Quando sua madre Brianna gli parla di salti nel tempo e strani personaggi chiamati Cronomanti, Jamie non riesce a credere alle proprie orecchie. Eppure, ha visto anche lui la sorella sparire all'improvviso, vicino al lago, e l'unica spiegazione è che lo abbia colto la follia o che abbia ragione sua madre. Mentre ritorna in quel punto, sa solo che anche lui ha ereditato il dono di viaggiare nel tempo e che è l'unica persona che può ritrovare Ailis e riportarla a casa. Peccato che non sappia in quale luogo e tempo cercarla e che il salto lo porti in una grande città e in un futuro lontano dove le donne indossano strane vesti e si comportano in modo assai bizzarro. Il destino però non gli è avverso e mette sulla sua strada una ragazza, che gli fa letteralmente girare la testa, e un uomo, che gli indica dove potrà trovare Ailis...






Sinossi: Bella, irresistibile, affascinante. E con tanta malinconia nello sguardo. Oliver Hunter è al ma­­trimonio di sua sorella Bryony solo con il corpo, perché la mente e soprattutto il cuore continuano a restare incollati a una donna misteriosa che durante la cerimonia era seduta in fondo alla chiesa. Oliver sente di essersene innamorato a prima vista, peccato che Helen Forrester faccia di tutto per sfuggire al suo corteggiamento. Non per snobismo, ma per un motivo sconosciuto di fronte al quale, però, lui non vuole arrendersi. Quando gli sposi aprono le danze, Oliver si gira verso Helen e si accorge che...

ANTEPRIMA: La tua guida al successo di William Marras




COLLANA: Miscellanea
GENERE: Guida Motivazionale, Network Marketing
PREZZO: € 3,99
PREZZO Cartaceo: € 10,60
PAGINE: 150
ANNO: 2019, 17 Aprile
ISBN Kindle: 978-618-5391-71-3
ISBN ePub: 978-618-5391-70-6
ISBN Cartaceo: 978-618-5391-73-7


Sinossi: Questo libro nasce per essere una vera e propria guida motivazionale con l’unico scopo di indirizzare le menti, soprattutto dei giovani, al combattere ogni giorno per raggiungere i propri obbiettivi e realizzare i propri sogni. È frutto di tutto ciò che ho messo in campo negli ultimi quattro anni, per raggiungere i miei obbiettivi sulla crescita personale ed economica, studiando tutte le biografie dei più grandi “Paperoni” del mondo come Amacio Ortega, Mark Zuckember e Donald Trump, chiunque fosse partito da zero e avesse creato qualcosa che potesse rendere migliore la propria vita. Non per sopravvivere ma per vivere alla grande. Questa guida vuole illuminare la strada a chiunque abbia ancora voglia di mettersi in gioco, di realizzare i propri sogni e di crescere. Vuole aprire gli occhi al mondo dei giovani su come, in un periodo come questo, si possano comunque trovare milioni di strade per vivere ciò che meritano. Una vita fatta di esperienze e non di rinunce.






WILLIAM MARRAS è un ventottenne nato nel Nord Italia che, come quasi tutti, ha iniziato a lavorare durante gli ultimi due anni scolastici e che, per altri sei anni a seguire, ha venduto le sue intere giornate a un datore di lavoro che in cambio gli dava poche briciole della pagnotta che guadagnava. Sapeva già che sotto c’era qualcosa che né la scuola né la società gli aveva detto. È assurda l’idea che l’unica vita che si ha, la si debba passare facendo diventare ricco qualcun altro. Quando ha capito di essere considerato solo un codice fiscale e che impegnarsi tanto a realizzare i sogni di altri era un enorme spreco, ha iniziato a studiare il percorso di tutti i ricchi che invece si godevano la vita. Man mano che procedeva nello studio si è interessato sempre di più alle letture sul business e la motivazione personale, così ha cominciato fin da subito a sognare di poter aiutare tutti a fare ciò che stava facendo lui.
A testimonianza che i sogni si possono realizzare, ha scritto una guida che insegna proprio questo, a fare il primo passo partendo da zero, fino alla conquista dei propri sogni e obiettivi.

martedì 21 maggio 2019

ANTEPRIMA: Bestie d'Italia - Vol.1




Titolo: Bestie d’Italia – volume 1 
Autore: Autori vari 
Editore: NPS Edizioni 
Genere: antologia di racconti fantastici 
Pagine: 208 
Formato: cartaceo e digitale 
Prezzo: 14 euro (cartaceo) / 2,99 euro (digitale) 
ISBN: 978-88-31910-156 (cartaceo) / 978-88-31910-163 (digitale) 
Uscita ufficiale: 1 aprile 2019 (ebook), 15 aprile 2019 (cartaceo). 



Quarta di copertinaLupomanaio, marabbecca, munacielli. 
Sono solo alcune delle creature fantastiche che popolano le regioni d’Italia. Escono dai grimori, balzano fuori dai ricordi dei nonni, protagoniste di storie e leggende che per secoli si sono tramandate di bocca in bocca, incrementando la ricchezza culturale della penisola. 
Il progetto “Bestie d’Italia” parte da qui, dal recupero delle tradizioni folcloristiche italiane, per raccontarle a chi non le conosce, per guardare con occhi diversi il nostro territorio, pregno di storia, misteri e magia. 
La prima tappa di questo viaggio nel folclore d’Italia ci porterà in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia, sulle tracce di lupi, draghi e mostri marini. 



Il volume 1 di “Bestie d’Italia” contiene dieci racconti di scrittori italiani, appassionati di fantastico e folclore. 

  • Lupomanaio, di Marco Bertoli 
  • Il pozzo, di Gianluca Malato 
  • Anime nella bufera, di Alessio Del Debbio 
  • Jackie Chan contro Dracula, di Mala Spina
  • Nella bocca del dragone, di Giuseppe Chiodi
  • Ambrosia, di Elena Mandolini
  • L’illusione di Morgana, di Giuseppe Gallato
  • Le figlie della lupa, di Alessandra Leonardi
  • Il mistero di Atlanta, di Daniela Tresconi
  • La Mala Grotta, di Monica Serra 



Estratto 
L’immensa parete di pietra mostra un’apertura. Ci nuoto attraverso e risalgo lungo un canale.
L’ansito della bestia scuote la volta.
Il drago è lì che si lamenta, attorcigliato su una pila di gioielli e monete d’oro: il favoleggiato tesoro dei Visigoti.
Dammi la forza, Hirpus, lupo sacro! Sostienimi, Mefite, Dea delle acque!

ANTEPRIMA: Non lasciarmi andare di Maria Marano




Titolo: Non lasciarmi andare
Autore: Maria Marano
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: Romance
Prezzo: 2,99 €
Data di uscita: 15 aprile 2019



SinossiBrayan, giovane chirurgo di successo, ha fatto del suo lavoro una vera e propria missione. Concentrato a prendersi cura degli altri, per non dover pensare al passato e a una perdita che lo logora dentro, non riesce a godersi il presente, vivendo di ricordi e rimorsi. Quando salva Carolyne da un incidente stradale, le sue giornate prendono di nuovo colore. Tra i due si crea subito una grande sintonia che li lega intimamente. Brayan non sa perché è tanto attratto da lei, qualcosa di inspiegabile e familiare li avvicina sempre di più. Ma mettersi in gioco, dopo aver tanto sofferto, non è facile. Carolyne sembra arrivata al momento giusto per ricordargli che tutti meritano di essere felici. Chi è abituato a vivere nell’oscurità, però, ha paura persino di un raggio di luce...

ANTEPRIMA: Il nirvana elettrico di Luca Speciotti




COLLANA: Sci-fi
GENERE: Storico, Viaggi nel tempo
PREZZO: € 3,99
PREZZO Cartaceo: € 11,60
PAGINE: 270
ANNO: 2019, 5 Aprile
ISBN Kindle: 978-618-5391-67-6
ISBN ePub: 978-618-5391-66-9
ISBN Cartaceo: 978-618-5391-69-0



“Quale sarebbe stata la sua pena? La storia in ogni istante l’avrebbe potuto cancellare, sbeffeggiare o umiliare. L’avrebbe potuto sacrificare alla mancanza di scrupoli di qualche inutile vincitore di turno, qualche piccolo prepotente, così folle da credere di poter dominare tutto in un gioco al ribasso, in cui, come sempre, si rischia che alla fine non ci sia nemmeno un vero vincitore. Stava per essere sconfitto da un destino stupido e arido, che nega ogni fiducia e disconosce ogni verità.”



«Le piacerebbe tornare a giocare?»
«Sì, ma non vedo come sia possibile.»
«Viaggiando nel tempo» disse Arpinati.
«Viaggiando nel tempo?» ripeté Enrico.
«Eh già, è una cosa normale.»



Sinossi: Nell’anno 2041 Enrico è un anziano vedovo che, soggiogato dai ricordi, non sa come trascorrere le giornate. Un funzionario comunale gli proporrà allora di viaggiare nel tempo e di usufruire di uno speciale bonus che gli consentirà di ringiovanire di una trentina d’anni. Non potendo tuttavia rivivere la propria esistenza, sarà catapultato nella Bologna degli anni Venti. In una città storica e misteriosa dove, oltre ai gerarchi fascisti, incontrerà delle giovani donne, dei campioni dello sport e un avo. Sarà l’inizio di una nuova esistenza, ma l’inattesa visita di Mussolini che giungerà in città per inaugurare il nuovo stadio, finirà per cambiare le carte in tavola dando vita a un vortice di eventi inaspettati.






LUCA SPECIOTTI nasce a Bologna nel 1965 e nella vita di tutti i giorni è un impiegato tecnico, nonché un padre di famiglia. Gli hobby non gli mancano: oltre ad amare la narrativa e i libri, è un chitarrista di musica jazz, si dedica allo sport, come il tennis e le arti marziali, e ama cucinare. Fare attività molto diverse potrà sembrare dispersivo, ma è un modo per esplorare e per conoscersi, oltre a essere un piacere. Se ami ciò che fai, ti sembrerà di fare sempre la medesima cosa.

lunedì 20 maggio 2019

BLOG TOUR "Un dolore oscuro" di Giuseppe Calzi - "La casa de la Abeja" di Maria Laura Caroniti - "Oltre la barriera" di Filippo Mammoli

Buongiorno Lettori,
Oggi ospiterò l'ultima tappa del blog tour dedicato a tre autori della Dark Zone Edizione.






Sinossi: Ambientato nelle località del nord degli Stati Uniti, Un dolore oscuro descrive il viaggio di Dave Metzelder all’interno del proprio universo emotive, a seguito della scomparsa di sua moglie Ellen.. 
La vita piena di sogni e aspettative della giovane coppia è devastata dalla scoperta della grave malattia che ha colpito la donna. Inizia così un lungo percorso che li porterà a consultare specialisti e strutture che possano dare loro una speranza di vittoria sulla malattia, anche solo una flebile speranza di vita alla quale aggrapparsi. 
Ma qualcosa ai limiti della razionalità accade. Un’ombra impalpabile penetra poco alla volta nell’esistenza di Dave. L’uomo si ritroverà coinvolto in una serie di avvenimenti, omicidi e apparizioni, sulla scia delle morti provocate dal killer dei laghi. Al momento della morte di Ellen, si ritroverà calato in una sorta di labirinto tra mondo reale e inconscio, del tutto solo ad affrontare l’ombra oscura. Il suo viaggio sarà un’esperienza terrificante e ciò che dovrà affrontare è l’essenza demoniaca delle emozioni più cupe di un uomo. Sarà la forza dell’amore per Ellen, che ancora vive dentro il suo cuore e la sua mente, a decidere le sorti di Dave, oppure non rimane più alcuna via di fuga?



Biografia dell'autoreGiuseppe Calzi è nato nel 1980 e vive a Seriate, in provincia di Bergamo. Laureato in Ingegneria Elettronica, tra le sue passioni un ruolo fondamentale lo giocano la lettura e la scrittura, e in particolare l’interesse per i romanzi thriller, per i gialli, i noir e gli horror. 
Inizia a scrivere nel 2015. I generi sono l’horror e il thriller, affrontati da un punto di vista fortemente introspettivo dei personaggi e delle loro relazioni. E proprio tra il 2015 e il 2016, completa la stesura dei due romanzi di esordio “Un dolore oscuro”, un thriller psicologico con forti connotati onirici e introspettivi, e “Mai più senza”, che affronta il delicato tema della depressione. 
A ottobre 2016, “Un dolore oscuro” viene selezionato tra i finalisti del prestigioso concorso nazionale «ilmioesordio2016» a cura del gruppo editoriale L’Espresso. Nello stesso mese, riceve l’invito alla II Rassegna nazionale «L’Altra Letteratura Autori Indipendenti» tenuta all’Auditorium Centrale per i Beni Sonori e audiovisivi di Roma. 
Nella primavera 2017 completa i due racconti brevi horror “Ocean Destiny” e “Il più bel regalo”, che compongono la raccolta “Due passi a mezzanotte”, dedicata al tema della violenza sulle donne e sui bambini. 
Il 2018 è l’anno della pubblicazione con Dark Zone Edizioni di Roma. “Mai più senza” viene lanciato durante il Salone Internazionale del Libro di Torino 2018, mentre la presentazione di “Un dolore oscuro” avverrà al Salone 2019.









SinossiGuatemala, anni Cinquanta. Il Paese è diviso tra violenza di Stato e guerriglia. Su un’altura, circondata da vulcani, la Casa de la Abeja cela la vita e i segreti di chi ci vive: Miranda, una ballerina canadese che nasconde la fine della carriera e di un amore dietro a un’avventata proposta di matrimonio; Santiago, un sindacalista ladino che lotta per i diritti degli indigeni maya; Mita, una donna che per amore di una bambina decide di vivere insieme all'uomo che l’ha violentata. E, tra tutti, Vitalba Suárez che di Miranda e Santiago è la figlia e affida alla pittura rabbia e paura. 
Quando alla Casa de la Abeja si presenta Fernando Scania, l’amore mai dimenticato di Miranda, tutto precipita. 
Dal Guatemala al Messico, dal Messico all’Italia, passando per gli Stati Uniti, Vitalba perderà se stessa e farà i conti con gli incubi che infestano i suoi sogni, ossessionata da un neonato senza volto e dal senso di colpa per aver causato la morte di un innocente. 
Desaparecida, inseguita dal marito, in fuga con l’uomo che l’ha sequestrata, Vitalba seguiterà a dipingere per l’urgenza di riappropriarsi della propria identità, necessità di bellezza e bisogno di raccontare le ferite del suo Paese; finché non si troverà davanti a un Soggetto Ignoto che il mondo conosce al posto del suo nome.



Biografia dell'autriceMaria Laura Caroniti è nata a Sant’Agata Militello (Messina). Laureata in Lettere Moderne, nel 2006 si è trasferita in Val di Susa dove ha lavorato come insegnante per alcuni anni. Ha vissuto in Germania e in Francia, insegnando lingua e letteratura italiana nelle scuole internazionali. Attualmente vive tra l’Italia e i Paesi Bassi. 
Nel 2018 ha esordito con il romanzo “Generazione Bataclan” edito dalla casa editrice Mursia. 
"La Casa de la Abeja", con il titolo di "Tutti i fantasmi del nostro dolore", è stato finalista al torneo letterario IoScrittore nel 2017.









SinossiPena di morte per omicidio di primo grado: è questo il verdetto che emette il tribunale di Lafayette, in Louisiana, contro il ricercatore italiano del MIT Lorenzo Rossi. Nell’angoscia dei giorni senza speranza trascorsi nel braccio della morte, Lorenzo ottiene dal fanatico direttore del penitenziario, Carl Sain, di poter scrivere un diario. Ma quando Susan Taylor, la moglie di una delle guardie carcerarie, si imbatte per caso in quelle pagine, capisce che qualcosa non torna. E comincia un’indagine personale che la porterà a svelare i contorni inquietanti di una storia dove scienza e pregiudizio si intrecciano in un gioco pericolosissimo. Finirà così per scoprire i dettagli di un esperimento scientifico mai tentato prima, un’esperienza rivoluzionaria destinata a spostare gli equilibri tra la vita e la morte. Improvvisandosi detective per ingaggiare un’avvincente lotta contro il tempo, Susan spera di recidere il cappio che si stringe ogni giorno di più intorno al collo del fisico italiano.



Biografia dell'autoreHo quarantasei anni e vivo in provincia di Firenze, con mia moglie Silvia e mia figlia Camilla, di quattordici anni. 
Ho frequentato il Liceo scientifico e mi sono laureato in Ingegneria elettronica con specializzazione biomedica. Lavoro come direttore tecnico e responsabile del reparto sviluppo software in un'azienda che opera nell'ambito della computer vision. 
Scrivo poesie dall'età di vent'anni e alcune di queste sono state premiate in concorsi letterari e pubblicate in antologie. 
Ho scritto tre romanzi. Il primo, autobiografico, è stato autopubblicato. Il secondo, è quello in questione. Il terzo, “Il bosco delle more di gelso” sarà pubblicato poco dopo questo da una casa editrice fiorentina. Ho scritto anche alcuni racconti che usciranno l'anno prossimo in una raccolta edita dalla Dark Zone.