martedì 13 luglio 2021

BLOG TOUR: "Hellgate" di Roberto Bianchi




Trama: Questo libro parla di demoni, di come io ho affrontato i miei. È la mia visione del sovrannaturale, (della sua componente empia) è come ho tradotto varie leggende, miti e figure presenti nell’immaginario collettivo oltre che in quello storico vestendo ogni elemento della mia propria visione. È diviso in tre categorie: il mondo sotto, ovvero gli inferi; il mondo sopra ovvero la realtà e come certe figure possano aver fatto la loro comparsa sulla terra scappando dal reame sottostante; la terza categoria comprende tutto ciò che difficilmente rientra nelle prime due perché o troppo generici (in quanto i soggetti potrebbero appartenere o fare la propria comparsa sia in uno che nell’altro mondo) o perché provenienti da un terzo piano: l’oltre. Quest’ultima delimitazione comprende soggetti che sono al di là del tempo o dei luoghi che più comunemente associamo al fantastico passato sino al contemporaneo. Parla infatti di creature magari provenienti dal futuro o dal remoto lontano, dove tecnologia o altro hanno influenzato la figura classica del demone fiammeggiante vestendola di nuove caratteristiche. I demoni di questo libro vanno da figure uniche dotate di nome e identità leggendarie a esseri più generici presenti nel collettivo, fino a entità dal ruolo quasi neutro come un oggetto, la flora o la fauna. Tutto ciò è stato plasmato col fine di farlo coesistere in un’unica dimensione dove miti indù, cristiani, giapponesi, nordici o dell’Est Europa si incontrano tra loro e con altre mie uniche invenzioni quasi a fare da elemento rivelatore che possano essere tutte testimonianze del medesimo fenomeno.



Biografia: Nato a Varese nel 1986, vivo in un piccolo paese vicino a Como, nel nord Italia.
Disegno e immagino mondi sin da quando ero un ragazzino appassionato di film e videogiochi da quando ne ho memoria.
Ho studiato software 3d e ho iniziato a lavorare nel settore pubblicitario nel 2010.
Ora sono circa 5 anni che mi sto avvicinando sempre di più al campo dell'intrattenimento. Tra le persone uniche che ho incontrato nel mio percorso ci sono Anthony Jones (che mi ha fatto da mentore al Character design di Robotpencil), e Kan Muftic, che in un momento molto difficile della mia vita mi ha aiutato con la sua guida aiutandomi a concentrarmi sui miei obiettivi artistici.
Da sempre appassionato di mondi fantasy e sci-fi nei miei lavori si possono trovare influenze provenienti da universi quali quello di MagicTheGathering, un altro punto cardine che ha improntato il mio modo di fare arte ed illustrazione è stato l’approccio da Concept Designer che la mia carriera mi sta portando a sviluppare sempre più intensamente: Creature e location attingono da componenti logiche e funzionali e si bilanciano nelle forme e caratteristiche con configurazioni sperimentali di ciò che vuole essere una “scoperta riconoscibile”.



lunedì 12 luglio 2021

BLOG TOUR: "Honeyvenom - Spinanera" di Spectrum




Trama: HONEY, la strega & ELYSS, la maga
Secondo le leggende che forse lei stessa mette in giro, Honey Venom (al secolo Lavinia di Sanguenero) è una strega tenuta in alta considerazione dal Diavolo in persona, figlia di un incubo e di una lupa mannara. I suoi capelli rossi e i casini che combina in tutto il Regno per soccorrere gli ultimi a scapito dei ricchi, bigotti, potenti e borghesi (che volete farci? È una strega proletaria) sono ben noti. Sulla sua testa pendono taglie con cifre da capogiro e si è perso il conto dei cacciatori di streghe che ha massacrato a colpi di machete! Sono ormai decenni, forse secoli (non stupitevi, parliamo di streghe!) che è legata sentimentalmente a Elysabeth Greenvich Duinarh, che lei chiama affettuosamente Elyss, o“Lentiggini”. Elyss è una potente maga, sempre in bilico fra il suo retaggio di santi ed eroi (i suoi genitori) e le sue tendenze vampiresche, causate dal morso di un vampiro maestro e dalla prigionia nel castello di quest’ultimo. Sembra che i vampiri abbiano una certa passione per pallide dame dai capelli neri e dagli occhi azzurri…

Honey & Elyss vivono le loro avventure in un mondo cupo, gotico, claustrofobico e patriarcale. Fra i loro nemici ci sono gli zelanti inquisitori del Santuario e le Croci di Ferro, gruppi di squadristi che anelano a togliere di mezzo qualsiasi “scandaloso rapporto contronatura”; lupi mannari stupratori, scienziati pazzi, cannibali, necrofili, suore invasate e torturatrici, vampiri pedofili, sette di assassini adoratori di demoni e, per non farsi mancare niente, streghe, stregoni e mostri d’ogni genere che cercano di far loro la pelle per impadronirsi dei loro poteri.



Biografia: Mi chiamo Nicola, sono nato nel 1972 e mi firmo Spectrum. Da bambino ero sonnambulo, da ragazzo ho studiato il Buddismo e da giovane uomo sono stato monaco buddista. Poi sono tornato allo stato laico e ho fatto l’impiegato per una decina d’anni. Adesso lavoro per un’organizzazione buddista giapponese, mi occupo di traduzioni di testi per libri e riviste e cerco di trasmettere il Dharma, la Via del Buddha, alle persone che sono interessate a seguirla qui in Italia.

Ma in tutto ciò, fin dall’inizio, fin da quand’ero piccolo, ho sempre disegnato fumetti. All’inizio le vignette si ispiravano alle partite di Dungeons & Dragons che facevo con i miei amici. Disegnavo su dei quaderni e li condividevo con loro per farglieli leggere. Poi è arrivato Internet e sono approdato nel cyberspazio e sono arrivati i primi lettori sconosciuti. Persone che non avevo mai visto in vita mia leggevano le mie storie. È stato un passo che non potrò mai dimenticare. Erano i tempi dei webrings e delle community e alcuni degli amici che ho conosciuto allora sono ancora in contatto con me. Anzi, l’amicizia è diventata più forte anche se siamo lontani.

Proprio negli anni in cui ho lavorato come impiegato, ho iniziato a disegnare le avventure di Honey Venom. Niente più quaderni, ma tante tavole disegnate su fogli A4 che poi scansionavo e mettevo online su un blog. Si è formato un piccolo gruppo di lettori assidui. Da lì è arrivata l’autoproduzione e poi il primo editore.

Adesso la saga di Honey, la strega che ha il pallino di vendicare i torti subiti dai bambini che hanno subito abusi, è pubblicata dalla DZ Comics, la divisione fumettistica della Dark Zone Edizioni. Le cose si sono allargate sempre di più: oltre alla serie principale (scritta e disegnata da me), già arrivata al quinto volume, è stato pubblicato Wanted! Honey Venom un volume antologico con storie realizzate da altri autori. È stata anche varata una nuova collana, Le Storie Perdute, una vera e propria saga, disegnata da miei amici e colleghi su sceneggiature scritte da me, sempre incentrate su Honey e ambientate nel cupo mondo nel quale vive. Che altro posso dire? Solo GRAZIE! Grazie a chi ha sempre sostenuto le mie storie, a chi ci ha creduto e le ha pubblicate, a chi mi sta vicino e mi sopporta nei miei momenti di “chiusura al mondo” e, last but not least, a te che hai letto queste righe.



lunedì 5 luglio 2021

BLOG TOUR: "Cloack - Circus" di Valerio la Martire e Cristiana Leone




Trama: "Cloack - Circus" è il secondo volume della serie e racconta una nuova avventura del gruppo che è stato presentato in "Adrian".

Adrian è ormai diventato un membro effettivo del gruppo e si è aggiunto a Nadie, Alyssa e Timber. I quattro si occupano di vecchi casi soprannaturali rimasti irrisolti e per i quali cercano di trovare nuove risposte per archiviarli definitivamente. Nel primo volume, il caso riguardava appunto la presunta morte del celestiale Adrian e della sua famiglia, in una remota area del Colorado. In questo volume, invece, si occuperanno del rapimento avvenuto alcuni anni prima di alcuni ragazzi, si dice, per mano di un demone proprio sotto gli occhi di tutti a New York, la città che tra l'altro fa da base al gruppo e all'organizzazione "Cloack". L'ultima volta i ragazzi sono stati avvistati in un circo, sparito poi misteriosamente nella nebbia. Nel volume, i nostri quattro verranno messi a dura prova e nonostante siano dotati di capacità incredibili, queste potrebbero non essere abbastanza...



BiografiaCloak- Circus è nato dalla creatività di Cristiana Leone e Valerio la Martire, che ne ha curato i testi. Oggi vi presentiamo Cristiana Leone.

Cristiana Leone nasce a Civitavecchia nell'80. Si appassiona al disegno fin da piccola, ma gli studi classici e il lavoro la tengono a lungo lontana dalla sua passione. A 27 anni, decide di tornare a dedicarsi all'arte e, da autodidatta, si impegna nel cercare di studiare e imparare quanto più possibile. Negli anni seguenti comincia le prime collaborazioni in campo artistico, finché nel 2012 lascia il lavoro da segretaria per dedicarsi all'arte full time.
Al momento lavora come illustratrice freelance sia per clienti privati che per varie realtà editoriali.
Oltre alla Dark Zone con la serie "Cloack", ha collaborato con Ghostfire Gaming, DVGiochi, Cubicle 7, Fanucci Editore, Knights of Vasteel, Nativi Digitali Edizioni, Coverage, Ink per la realizzazione di vari progetti, tra cui copertine, character design e illustrazioni per giochi di ruolo e da tavolo.



venerdì 2 luglio 2021

BLOG TOUR: "Le storie perdute. La ruota del sole" di Alice "Halys" Spina




Trama: Catapultata indietro nel tempo grazie al potere della Ruota del Sole, Honey si ritrova nel villaggio fantasma di Graktorn. Riuscirà a sopravvivere agli attacchi dell’esercito di non morti del Dannato e a salvare la piccola Elyss?



LA RUOTA DEL SOLE: Una giovane Honey parte alla ricerca dei componenti per attivare la Ruota del Sole, una macchina capace di portarla indietro nel tempo e riscrivere la storia della sua amata Elyss, salvandola dalle grinfie del Dannato prima che la condanni a una vita di vampirismo.
Per raggiungere il suo obiettivo, dovrà affrontare una tribù di cannibali mutanti che vivono nelle fogne, trappole e incantesimi protettivi, mostri guardiani e infine un vampiro e il suo esercito di revenants…
Forse persino la stessa Elyss di un’altra linea temporale!



Biografia: Classe 1983, Halys ama i fumetti da prima di imparare a leggere e disegna da quando riesce a tenere una matita in mano; trascorre la sua carriera scolastica disegnando su ogni pezzo di carta che le capiti sottomano. Su sceneggiatura di Spectrum ha incanalato la sua grafomania nell’antologia a fumetti Wanted! Honey Venom prima e nella quadrilogia La Ruota del Sole dopo.


giovedì 27 maggio 2021

BLOG TOUR: "La spirale del Diavolo" di Fernando Santini




Buongiorno Lettori,
quest'oggi cominciamo la giornata con una delle tappe del blog tour della DZ Edizioni dedicato a La spirale del Diavolo di Fernando Santini.






Trama: Nevada. In una fredda mattina di marzo, quattro adolescenti e l’autista dello scuolabus che doveva riportarli a casa spariscono nel nulla. Lo sceriffo locale li cerca in ogni angolo della contea di Lyon, ma di loro non trova nessuna traccia. Susan Balmer, sergente della polizia di Carson City, viene inviata a Silver Springs per prendere il comando delle indagini. Presto una parola inquietante le appare chiara: RAPIMENTO.
Ma qualcosa non torna. Che senso ha rapire quattro ragazzi quando solo uno di loro appartiene a una famiglia benestante?
Susan Balmer sente l’angoscia crescere dentro di sé, mentre, passo dopo passo, si addentra in un incubo che la scuoterà nel profondo.






Fernando Santini è nato nel 1965 a Roma. Lavora per un grande gruppo bancario italiano, curando i rapporti con alcuni grandi gruppi industriali e finanziari. Grande lettore fin dalla tenera età di dieci anni, ha potuto apprezzare centinaia di storie di scrittori italiani e stranieri, spaziando dalla narrativa alla fantascienza, dal giallo al thriller, dai classici agli autori moderni.
In un momento particolare della sua vita ha sentito la necessità di scrivere per dare sfogo alle tensioni accumulate nella sua anima. Nacque così il suo primo romanzo Tutta colpa delle favole che pubblicò in selfpublishing per farlo leggere ad amici e parenti. La loro reazione fu entusiastica e ciò lo spinse a scrivere altri tre romanzi che però, come per il primo, non ritenne pronti per essere proposti ad una casa editrice.
All’inizio del 2016 inizio a progettare una serie di thriller che dovevano vedere una squadra investigativa impegnata nelle indagini su alcuni delitti particolarmente crudeli. Fu in quel momento che vide la luce SICE Le bambole non hanno diritti. La positiva valutazione delle persone a cui sottopose il romanzo lo convinsero a scrivere il secondo capitolo della serie prima di proporre la sua idea ad una casa editrice. Nel febbraio 2017 la Dark Zone Edizioni, letto il primo romanzo e verificato la solidità della proposta, accettò di acquisire i 6 romanzi della serie. Al momento sono stati pubblicati, oltre al primo, anche SICE Polveri Sottili (2018) e SICE Angeli Caduti (2019). L’intera serie ha incontrato il favore del pubblico e hanno registrato recensioni entusiaste di lettori e blogger.
Per prendersi una pausa dalla serie e sperimentare nuove linee narrativa, Fernando ha scritto un giallo classico, La cena dei veleni, edito dalla Porto Seguro Edizioni in cui le atmosfere adrenalitiche del thriller hanno lasciato il posto ad una narrazione più morbida, ma comunque tesa ad indagare l’oscurità dell’animo umano.
Nel corso del 2020, mentre sta completando la stesura del quarto romanzo della serie SICE, decide di effettuare una nuova sperimentazione, cercando di aumentare la componente Noir e spostando l’ambito narrativo negli Stati Uniti, patria del genere Thriller. Prende così corpo la storia de La spirale del Diavolo, in uscita con la Dark Zone Edizioni per maggio 2021.









martedì 18 maggio 2021

BLOG TOUR: "La figlia delle Stelle - Le mutazioni" di Antonello venditti




Buongiorno Lettori,
quest'oggi cominciamo la giornata con una delle tappe del blog tour della DZ Edizioni dedicato a La Figlia delle Stelle - Le mutazioni di Antonello Venditti.






Trama: Sono passati cinque anni e molte cose sono cambiate nella terra di Haradyr. Luser ha preso il controllo delle città meridionali; e i Vordush, che ora rispondono soltanto a lui e allo Scrigno Cremisi, sono il suo braccio armato. Kabian, che ha trascorso questo tempo cercando di affinare il suo potere, è ancora trattenuto negli Alti Istituti. Del Cuore di Pietra non c’è più traccia e i briganti sembrano essere spariti. Sitya è quasi una donna, ha perso il contatto con suo fratello, ma l’addestramento che ha seguito, unito al suo potere, ne hanno accresciuto enormemente le capacità. Purtroppo il tempo si sta esaurendo: non si possono più aspettare le mutazioni dell’ultimo Kùrkull, l’unico che può evitare lo scontro tra Vordush e Sopravvissuti, anche perché il Vero Caos sta per incarnarsi.
Viaggi estenuanti e combattimenti epici, scontri ricchissimi di incantesimi, di bastoni e spade, creeranno nuovi legami e ne distruggeranno di vecchi. Creature leggendarie, divine e pregne di magia condurranno alla rivelazione dei misteri e alla scoperta delle profezie, di antiche memorie che contengono la soluzione al male. Trovare la Figlia delle Stelle, che potrebbe aiutare l’ultimo Kùrkull a sconfiggere l’Incubo e riportare i giorni felici tra gli uomini, potrebbe essere l’unico modo per evitare la più grande guerra tra la terra e il mare.








Antonello Venditti classe 1975.
A otto anni vince il primo concorso di disegno. Espone in due personali nel “91 e nel “93. Studia Arte dei metalli e dell’oreficeria all’Istituto statale d’arte e Pittura all’Accademia di Belle Arti in Roma. Nel “97 realizza la sua Terza mostra personale di pittura realistica organizzata dall’Esercito Italiano. Nei suoi anni di attività artistica scopre la pittura acrilica come tecnica principale per i suoi dipinti per cui lavora come copista, realizza ritratti e trompe l’oeil. Nel “98 espone alla mostra di pittura collettiva “Atelier degli Artisti” presso i locali dell’Hotel Liberty di Roma. Nel 2000 Partecipa con tre copie d’autore, alla mostra Falsi D’autore in via Sistina presso Trinità dei Monti nella città di Roma dove, nel 2001 torna partecipando a due collettive: la prima organizzata dall’associazione “Creatività Italiana” con un’opera per la tematica “Antiche Avanguardie”, la seconda per la collettiva “Giovani Talenti”. Nel “98 e nel 2001 contribuisce con la pittura e la costruzione di carri allegorici a tema fantastico nella Rassegna del Carnevale Marsicano della città di Luco dei Marsi (AQ), vincono primo e secondo premio. Colleziona altre decine di premi per le estemporanee di pittura, in concorsi nazionali e internazionali. Partecipa all’Art Beijing International Art Fair del 2010’ con sei opere surreali esposte nel World Trade Center, vince Premio Manzu nel 2014, Premio Caresio nel 2016 e viene selezionato nei 50 illustratori internazionali per l’OverLuk awards del 2017. Scrittore fantasy dal 2014 e illustratore freelance dal 2016 realizza copertine per svariate case editrici, tra queste: Dark Zone edizioni, linee infinite edizioni, Kirke editrice e Fanucci editore. Attualmente ha già realizzato circa 15 copertine soltanto per la collana fantasy classico della DZ edizioni con la quale collabora da più di due anni. Pubblica il primo art book fantasy nel 2018 DZedizioni. Nel 2019 scrive e pubblica il Primo libro della trilogia delle Mutazioni per la DZ edizioni: Lo Scrigno Cremisi. Nell’agosto 2019 viene selezionato per la realizzazione di una copertina del quinto volume della famosissima saga de La Ruota del Tempo – I Fuochi del Cielo – scritto da Robert Jordan, edito in Italia da Fanucci editore con la direzione artistica di Paolo Barbieri. Partecipa da svariati anni al live painting ospite nell’area performance di Lucca comics&games, per donazioni onlus emergency. Nel 2020 scrive e pubblica il Secondo volume della trilogia delle Mutazioni DZedizioni: Il Cuore di Pietra. Illustra le copertine per la Trilogia dei Lungavista (trilogia dell’assassino) della grande scrittrice internazionale Robin Hobb, pubblicata in Italia da Fanucci editore, i cui titoli in ordine sono: L’apprendista assassino, L’assassino di corte e Il viaggio dell’assassino. Collabora con altre case editrici del panorama italiano e contribuisce al manifesto per Lucca comics&games Changes 2020, con Nella Selva Oscura: un disegno ispirato a Dante Alighieri. Nel 2021 è membro dei giurati al premio letterario Giovanni Pace e Giancarlo Mancini per la sezione Illustratori e disegna il premio da consegnare ai vincitori. Nella primavera del 2021 scrive e pubblica il Terzo volume conclusivo della Trilogia Le Mutazioni per la DZedizioni, La Figlia delle Stelle. Attualmente lavora come illustratore freelance sia con la tecnica tradizionale che in quella digitale. Si prepara alla scrittura di un racconto per un’antologia e per illustrare un progetto scritto dall’autrice Daisy Franchetto.





giovedì 6 maggio 2021

BLOG TOUR: Carhas Ithil - L'ira del Custode di Annalisa Ghilarducci


 

Buongiorno Lettori,
quest'oggi cominciamo la giornata con l'ultima tappa del blog tour della Dark Zone Edizioni che ha come protagonista Carhas Ithil - L'ira del Custode di Annalisa Ghilarducci.






Una terrificante verità riemerge dal passato, recando il volto della vendetta.






SinossiPerduto ogni contatto con il messaggero Antinoi e senza alcuna notizia della principessa Valiah, l’attesa promessa sposa, re Themenos di Irkalia salpa con la sua flotta alla volta delle coste del paese alleato di Andhor.
Scoprirà così, sin troppo presto, che i suoi peggiori incubi si stanno inesorabilmente avverando: Maestro Ardarhan, l’antico signore e tiranno della misteriosa città di Carhas Ithil, è risorto dalle ombre del suo esilio millenario e si prepara a riconquistare i suoi domini sull’intero mondo di Terraji.
Nelle viscere di roccia della leggendaria fortezza di Carhas Ithil, una figura spettrale lo attende però per contendergli il trionfo, stringendo tra le mani scheletriche la chiave del destino.
Mentre lo scontro tra sire Vollgarth, Custode veggente di Carhas Ithil, e il suo secondogenito Alyahdir esplode infine inevitabile, Valiah e il suo inseparabile amico, il nano Dworf, si ritroveranno risucchiati nella violenta spirale di una guerra tra antiche razze e spaventosi mostri, generati dalle mani sacrileghe di potenti creature venute da un remoto mondo distrutto.



Biografia dell'autriceAnnalisa Ghilarducci nasce in Versilia, dove tutt’oggi vive e lavora. Cresciuta sulle pagine di Jules Verne ed Emilio Salgari, giovanissima comincia a scrivere storie di fantasia con protagonisti i personaggi dei fumetti e cartoni animati che più l’appassionano. Ben presto scopre la fantascienza e in seguito approda al genere fantasy, mentre l’amore per la storia antica e l’archeologia la spinge ad alternare letture fantastiche a romanzi e saggi storici.

Nel 2019 pubblica con Dark Zone il suo primo romanzo, il fantasy classico “Carhas Ithil, la città sul mare”. Nel 2020 esce per Porto Seguro il romanzo storico fantastico “L’ombra di Livia” in cui confluiscono, rivisti e ampliati, i racconti: “Le otto coppe”, inserito nell’antologia “Racconti toscani” (2016), e “Lo stampo della Medusa”, per l’antologia “Racconti a tavola” (2017). Entrambe le antologie edite da Historica Edizioni.



mercoledì 5 maggio 2021

ANTEPRIMA: La lunga notte di Parigi di Ruth Druart


Parigi assediata dai nazisti.
Una madre costretta a dire addio al proprio figlio.
Una scelta che divide due famiglie.





«Un romanzo indimenticabile sull’amore materno durante uno dei tempi più bui della storia: la Francia della Seconda Guerra Mondiale.»
The Bookseller


«Una commovente storia di amore e sacrificio: fino a che punto siamo pronti a spinger ci per proteggere il nostro bambino?»
Janet Skeslien Charles, autrice de La biblioteca di Parigi



TRAMA: È una lunga notte a Parigi. La città dorme quando si ode un sussurro gridato. Un sussurro che dice: addio. Potrebbe sembrare la fine di una storia, invece è solo l’inizio. Jean-Luc stringe tra le braccia il piccolo Sam, che la madre, con il dolore nel cuore, gli affida ancora neonato per salvarlo da un infausto destino. Siamo nel 1944 e Jean-Luc, che lavora per le ferrovie francesi, sa che i treni in partenza da Parigi hanno come unica destinazione i campi di sterminio tedeschi. Ha anche provato a sabotare alcuni convogli, ma senza successo. Per questo accetta di prendere con sé Sam: non ha potuto salvare altri bambini, salverà lui.
Ma Jean-Luc sa che restare in città è troppo pericoloso. Il nemico è ovunque. Deve scappare dove esiste ancora una possibilità di essere liberi, quindi decide di partire con la moglie e il piccolo per l’America. Insieme costruiranno una famiglia. Perché così si sentono anno dopo anno. Fino a quando, un giorno, qualcuno bussa alla loro porta. I genitori di Sam sono sopravvissuti, lo hanno cercato senza sosta per anni e ora vogliono riabbracciarlo. Una madre e l’uomo che ha salvato suo figlio si trovano uno di fronte all’altra. Ma il confine tra giusto e sbagliato, tra legami di sangue e legami di affetto è labile come l’ultima luce che indora la Senna sul far della sera.
Un esordio venduto in 25 paesi che dalla stampa è stato definito un libro essenziale. Un romanzo che invita a non dimenticare gli orrori del nazismo, le scelte sofferte, le famiglie distrutte dalla guerra e dalla violenza degli uomini. Un romanzo che, all’ombra di una delle città più affascinanti al mondo, racconta un’atroce pagina della storia mondiale. Un romanzo che, dietro la magia di un affetto sincero, dà voce a una verità che cambia ogni cosa. Perché quando il mondo è capovolto, anche un gesto d’amore può avere conseguenze imprevedibili.



L'autrice: Ruth Druart è cresciuta sull’isola di Wight e ha studiato psicologia alla Leicester University. Vive a Parigi dal 1993, dove ha intrapreso una carriera nell’insegnamento. La lunga notte di Parigi è il suo romanzo d’esordio.

ANTEPRIMA: La regina proibita di Anne O'Brien

Una pedina innocente.
Un regno senza re.
L’ascesa di una nuova dinastia.






“In questo libro c'è tutto: famiglie reali, scandali, affascinanti intrighi politici e soprattutto un ritratto della donna che fondò la dinastia dei Tudor.”
Cosmopolitan



“Anne O'Brien ha saputo fondere vicende personali e politiche per dare vita a un romanzo avvincente e godibile.”
The Times



TRAMA: 1415. Il gioiello della casa reale francese, Caterina di Valois, attende con ansia che Re Enrico V d'Inghilterra, al quale è destinata dalla nascita, la sposi. Ha appena quindici anni e un cuore pieno di sogni in cui accarezza la speranza che il potente sovrano straniero, oltre a salvare il suo casato dalla rovina, possa essere un marito premuroso che la renderà felice. Non sa che lui, proprio in quel momento, sta facendo strage della sua gente ad Agincourt, e ancor meno immagina che ciò che vuole da lei è la sua corona, non certo il suo amore innocente.
Quando infine le nozze vengono celebrate, facendo di lei la regina consorte, ben presto Caterina si rende conto che la corte inglese è un covo di avarizia, ingordigia e diffidenza. E poco tempo dopo, rimasta vedova a soli ventun anni, si ritrova al centro di un gioco politico mortale in cui deve imparare a destreggiarsi per non soccombere.
Ancora una volta ai suoi piedi ha diversi contendenti, pronti a sfidarsi per ottenere la sua mano e con essa il trono di suo figlio. Sono il Duca di Gloucester, Edmund Beaufort e Owen Tudor.
Ma chi di loro riuscirà ad averla? E chi, invece, causerà la sua rovina?



In libreria per Harpercollins il 6 maggio – 17.90 euro, 576 pagine

Traduzione di Elisabetta Lavarello



ANNE O'BRIEN nata nello Yorkshire, si è laureata in Storia all'Università di Manchester e ha insegnato per anni prima di dedicarsi esclusivamente alla narrativa. Vive con il marito in un cottage del XVIII secolo, da cui trae ispirazione per i suoi romanzi ambientati nell'Inghilterra del passato.

ANTEPRIMA: Per un attimo ancora di Holly Miller




Una meravigliosa lettura che racconta il coraggio di seguire il proprio cuore. Un successo assoluto.
The Sun



Holly Miller dipinge grandi emozioni con sfumature sottili. Preparatevi a piangere.
Publishers Weekly



Bello, da spezzare il cuore.
Jill Santopolo, autrice di Il giorno che aspettiamo



TRAMA: Un’altra notte è passata. Una notte agitata e piena di sogni che Joel vorrebbe dimenticare. Come ogni mattina, indossa una giacca un po’ spiegazzata, cerca di ravviare i capelli arruffati e, con in mano il taccuino da cui non si separa mai, si avvia verso l’unico caffè della cittadina inglese di Everfen. Lì, seduto in disparte, scribacchia e cerca di mettere ordine tra gli incubi e i pensieri di fronte a una tazza fumante.
A dire il vero questo non è l’unico motivo per cui si trova lì. Ci sono anche gli occhi nocciola di Callie, la cameriera del locale, e il suo sorriso caldo come il colore delle foglie d’autunno. Joel desidera incrociare il suo sguardo, ma al tempo stesso sa che non dovrebbe, perché per lui l’amore non è contemplabile. Da quando è bambino è perseguitato da visioni che gli svelano il destino delle persone che ama. Visioni che si avverano sempre. È per questo che non lascia più avvicinare nessuno e non vuole più innamorarsi. Callie però è diversa dagli altri, e gli va incontro con il volto radioso e la voce allegra. A piccoli passi, perché anche lei deve sconfiggere i fantasmi di un passato ingombrante.
Nel momento in cui cominciano a parlare, Joel e Callie capiscono che qualcosa di nuovo e inaspettato sta succedendo. Qualcosa che ha il sapore dolce dei nuovi inizi.
Finché, una notte, Joel non sogna come finirà…
Per un attimo ancora segna lo straordinario esordio di Holly Miller nel panorama letterario internazionale. Caso editoriale alla fiera di Londra, venduto in venticinque paesi, ha conquistato il cuore di migliaia di lettori, diventando un vero successo del passaparola. Una storia delicata e commovente, di fragilità e resilienza, che racconta il coraggio di amare, soprattutto quando pensiamo di sapere come andrà a finire.



In libreria per HarperCollins il 29 aprile - 19.00 euro, 416 pagine

Traduzione di Roberta Scarabelli