mercoledì 20 agosto 2014

La lettrice di tarocchi

Autore: Jeanne Kalogridis
Edizione: TEA
Pagine: 496
Prezzo: € 10,00
Il libro si presenta con copertina morbida. 


TramaCaterina Sforza, figlia del duca d Milano Galeazzo Maria Sforza e di Lucrezia Landriani, fu tra le donne più coraggiose del Rinascimento italiano. La sua affascinante vicenda personale e politica è raccontata in questo romanzo dalla voce della sua dama di compagnia, Dea, esperta lettrice di tarocchi. Mentre Dea cerca nelle sue carte il nome dell'assassino del marito di Caterina, lei sfida le convenzioni sociali in nome della passione e combatte contro chi le ha tolto il marito. Caterina non ha intenzione di fermarsi fino alla vendetta finale e fino a che non riuscirà a scoprire quali trame la temibile famiglia dei Borgia stia mettendo in atto per scalzarla dal suo potente trono...

La mia recensione: Si tratta di un libro dal genere storico, assolutamente non il mio genere. Ma devo ammettere che è stato un libro davvero interessante e che in fin dei conti mi è piaciuto molto.

Bisogna dire che la prima parte del romanzo, nella quale Caterina vive a Milano è un po' lenta e noiosa, ma dopo il trasferimento di quest'ultima insieme alla sua prima dama di compagnia, Dea, le cose si fanno molto interessanti. La storia è arricchita di colpi di scena.

Il personaggio di Dea è particolare e interessante. La sua vita si intreccia a quella di Caterina in modo inscindibile, fino alla fine. La sua "avventura" con Matteo, il primo marito è quasi sconvolgente. Ma proprio grazie a Matteo viene a conoscenza dell'essere in grado di cogliere i segni e di leggere i tarocchi.
Successivamente Dea si sposerà con un secondo uomo, Luca, il quale ha le stesse origini e caratteristiche di Matteo ed è a conoscenza degli stessi segreti. Cosa si nasconde dietro a tutto questo?

E Caterina? Beh.. Caterina è personaggio epico. Il suo coraggio, la testardaggine e anche l'arroganza. E' una ragazza forte e astuta, molto brillante. Si rivelerà così forte da poter assumere il potere delle sue proprietà e di governare da vera contessa, alla faccia di quelli che la considerano "solo una signora". E' disposta a tutto, anche di sacrificare i propri figli, pur di non arrendersi mai.

E' chiaro che questo romanzo sia davvero avvincente, nonostante sia un po' pesante per quanto riguarda l'argomento, ma vi assicuro che anche per chi, come me, non è amante della storia è davvero un'ottima lettura! 

1 commento:

  1. Della serie: donne cazzute d'altri tempi! Mooolto interessante :3

    RispondiElimina